Recensione Huawei Watch Buds: smartwatch innovativo e rivoluzionario

Date:

Share post:

Huawei Watch Buds non è uno smartwatch come tanti altri, è un dispositivo rivoluzionario ed unico nel proprio genere, data la presenza al suo interno di auricolari di piccole dimensioni e pronti all’uso. In vendita ad un prezzo di listino di 499 euro, il prodotto vuole portare l’esperienza di Huawei in quest’ambito ad un nuovo livello. Scopriamolo da vicino nella nostra recensione completa.

 

Estetica e Design

Da un punto di vista puramente estetico, il prodotto recensito ricorda chiaramente la serie Huawei Watch GT 3, già recensita in passato, è elegante, realizzato con materiali di assoluta qualità, e fornito in dotazione con un bellissimo cinturino in pelle di colorazione nera, che accentua ulteriormente la sua eleganza. La cassa è realizzata in acciaio inossidabile, mentre il cinturino, da 22 millimetri di larghezza e compatibile con polsi da 140 a 210 millimetri, è facilmente intercambiabile (con il classico meccanismo Huawei).

Ciò che cambia rispetto ai prodotti tradizionali è sicuramente lo spessore, data la presenza dell’alloggiamento degli auricolari, pronto a raggiungere ben 14,9 millimetri, con un quadrante da 47 millimetri di diametro, leggermente curvo ai bordi, che offre una piacevole sensazione di infinity display. E’ un prodotto abbastanza pesante, raggiunge 66,5 grammi senza cinturino, che si fa sentire al polso; lo possiamo consigliare più che altro per un pubblico maschile, nella nostra prova lo abbiamo indossato 24 ore su 24, anche a letto, senza riscontrare difficoltà o negatività di alcun tipo. Sul lato troviamo una ghiera che funge da pulsante, privata di qualsiasi funzione alla rotazione; il dispositivo presenta certificazione IPX7, potrà quindi essere immerso fino a 1 metro di profondità per un massimo di 30 minuti.

 

Hardware e Specifiche

Il pannello di Huawei Watch Buds è un bellissimo AMOLED a colori da 1,43 pollici, completamente touchscreen, con risoluzione 466 x 466 pixel e 326 ppi. La qualità dei display dei dispositivi Huawei è sempre stata elevata, e non delude le aspettative nemmeno in quest’occasione, i colori sono ben tarati, le immagini assolutamente dettagliate, la nitidezza è eccellente, con una luminosità più che sufficiente per ogni ambito di utilizzo.

Il dispositivo integra il chip GPS per la registrazione della traccia senza l’ausilio dello smartphone, con supporto anche all’NFC per i pagamenti mobili. Nella parte posteriore troviamo il sensore ottico per la misurazione del battito cardiaco e della percentuale di ossigeno nel sangue, con una buona sensibilità ed affidabilità generale. Le funzioni raggiungibili sono all’incirca sempre le stesse, passi, distanze percorse, calorie bruciate, monitoraggio del sonno (molto approfondito), timer, cronometro, stress, respirazione, meteo e tanti altri ancora.

Il sistema operativo è basato su HarmonyOS, è dotato di ottime interfacce, chiare, precise e dettagliate, con dati raccolti ed esposti in maniera nitida facilmente raggiungibili, e comprensibili anche dai meno avvezzi. I sensori sono precisi e rapidi nella configurazione, il monitoraggio del sonno è affidabile e molto dettagliato. E’ possibile ricevere tutte le notifiche, con visualizzazione dei messaggi lunghi (ma non emoticon e simili), legati ad una discreta interazione, poiché sarà possibile rispondere con messaggi preimpostati in precedenza dall’app ufficiale. Quest’ultima è sempre la stessa, è scaricabile solo da App Gallery, non dal Play Store, ma comunque Huawei Watch Buds è compatibile con qualsiasi smartphone Android.

Gli unici aspetti negativi riguardano l’assenza di un microfono/altoparlante integrato, anche se forse inutile data la presenza degli auricolari, ed un servizio di pagamenti NFC, ciò rende quasi superflua la presenza del chip in questione. Per il resto è sempre il solito ottimo smartwatch di Huawei, senza differenze sostanziali. La batteria è ricaricabile tramite la basetta magnetica inclusa in confezione, l’autonomia dipende direttamente dall’utilizzo delle cuffie, sapendo comunque che la proporzione è 100% cuffie – 50% carica dello smartwatch (quindi rispettivamente 10%-5% e così via); nei nostri test siamo riusciti ad utilizzare la combinata per circa 4 giorni, ricordando comunque che le cuffiette hanno da sole una autonomia di 3 ore e 30 minuti (se non utilizzate mai gli auricolari, lo smartwatch può essere utilizzato anche per più di una settimana). Molto comodi i quadranti che mostrano la carica residua di tutti gli accessori direttamente, sono comunque intercambiabili dall’applicazione mobile o dal polso.

 

Auricolari

Gli auricolari sono posizionati esattamente sotto il display, per accedervi è necessario premere il pulsante fisico posto nella parte bassa, protetto da qualsiasi pressione involontaria (in 3 settimane di test, non è mai successo di schiacciarlo inavvertitamente).

Le cuffiette sono agganciate magneticamente, il posizionamento e la rimozione sono rapidissimi, e possono essere completati anche con l’ausilio di una sola mano. Una volta rimossi dall’alloggiamento, il collegamento allo smartphone è istantaneo, molto comoda ad esempio la possibilità di rispondere con le cuffiette nel momento in cui si dovesse ricevere una chiamata, semplicemente rimuovendole dall’orologio. Il design è minimale, sono davvero minuscoli, raggiungendo 21,8 x 10,3 x 10,3 millimetri, con un peso di soli 4 grammi (in confezione si trovano 3 copriauricolari differenti).

L’ergonomia è eccellente, si posizionano alla perfezione all’interno del canale uditivo, con ingombro minimo ed una buona stabilità, anche durante l’attività fisica. Dato il design identico, il sistema regola in automatico l’emissione in relazione all’orecchio utilizzato (si possono utilizzare anche singolarmente).

Qualitativamente sono buoni, la resa migliore l’abbiamo avuta in fase di chiamata, con una voce mai metallica, un discreto dettaglio e la loro capacità di sopprimere al massimo il rumore ambientale; per quanto riguarda la riproduzione musicale, il volume massimo è sufficiente per l’utilizzo in aree rumorose, il dettaglio e la nitidezza sono di auricolari di fascia medio-alta, sebbene comunque le frequenze più alte siano spesso eccessivamente stridenti e distorte. Da notare essere presente la cancellazione attiva del rumore, che riesce cosi ad isolare molto bene il soggetto dall’ambiente circostante; tutte le personalizzazioni sono possibili direttamente dal polso, tra cui troviamo anche l‘equalizzatore del suono con profili predefiniti.

L’unico difetto è forse rappresentato dal sistema di controllo, non è presente un tasto fisico, sarà necessario battere sull’auricolare o in specifiche aree dell’orecchio, risultando un sistema tutt’altro che preciso ed affidabile, e difficile da maneggiare.

 

Huawei Watch Buds – conclusioni

Huawei Watch Buds è uno smartwatch rivoluzionario, un prodotto che può cambiare la quotidianità dell’utente che è solito ascoltare molto la musica o effettuare frequentemente le chiamate, senza mai rinunciare alla qualità che contraddistingue gli indossabili del brand. Il prezzo è elevato, 499 euro, ma per un dispositivo precursore del settore, possono essere facilmente spesi. Gli aspetti negativi sono pochi, mancano il microfono e altoparlante sullo smartwatch, e se proprio il sistema di controllo degli auricolari è rivedibile, ma sono comunque inezie.

Huawei Watch Buds

8.6

Estetica e Design

9.0/10

Display

9.0/10

Auricolari

8.0/10

Batteria

8.0/10

Funzioni e precisione

9.0/10

Pros

  • Display di qualità
  • Tutta la qualità degli smartwatch Huawei
  • Ottima autonomia
  • Comodità degli auricolari
  • Idea di base

Cons

  • Mancano microfono/altoparlante
  • Sistema di controllo degli auricolari rivedibile

Related articles

Isola di pasqua e la realtà sulla sparizione di chi ci abitava

Molte civiltà sono di fatto scomparse nel corso della vita della nostra specie. Le motivazione dietro questa scomparsa...

Formaggio: buono per il gusto e ottimo per la salute mentale

Il formaggio, nel senso più generale del termine, è un alimento che piace ha una fetta enorme di...

Il misterioso boato sulla costa toscana: ipotesi di un bolide atmosferico

Il 20 giugno 2024, intorno alle 16:30, un forte boato è stato avvertito lungo la costa toscana, dalla...

Recensione Huawei Matepad 11.5″S: tablet dal display speciale

Huawei MatePad 11.5″S è sin da subito il tablet che punta a distinguersi dalla massa per la presenza...