Cosa succede al tuo corpo quando bevi un cocktail ogni giorno

Date:

Share post:

I cocktail non passano mai di moda. Non solo ci sono bar di cocktail che spuntano in tutto il paese, ma i cocktail in lattina sono anche l’ultima tendenza. Naturalmente, la birra e il vino sono ancora le bevande alcoliche preferite dagli americani, ma gli americani amano comunque i loro cocktail. Secondo il Liquor Laboratory, il 27% delle persone che consumano alcol preferisce i superalcolici.

Anche se segui la tendenza di aggiungere verdure al tuo cocktail, i drink miscelati non sono esattamente un superfood. Quindi, se hai l’abitudine di goderti un aperitivo o un digestivo regolarmente, continua a leggere per scoprire gli effetti che bere il tuo cocktail preferito ha sul tuo corpo.

 

Informazioni nutrizionali sui cocktail

Secondo il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti (USDA), un cocktail di vodka e soda contiene:

Nutriente

1 drink di vodka e soda, USDA – 1 drink di margarita surgelata

Calorie

113 – 274

Carboidrati totali

0 g – 36 g

Fibra alimentare

0 g – 0 g

Zuccheri totali

0 g – 36 g

Proteine

0 g – 0 g

Grassi totali

0 g – 0 g

Grassi saturi

0 g – 0 g

Sodio

36 mg – 459 mg

Alcol

19 g – 18 g

 

Potresti mettere a rischio il tuo cuore

Sebbene l’alcol abbia avuto la reputazione di essere una bevanda salutare per il cuore, ricerche più recenti stanno dimostrando che in realtà non è così buono per il tuo organo principale. Uno studio del 2021 pubblicato su European Heart Journal, che ha coinvolto 107.485 persone nel corso di 14 anni, ha scoperto che consumare solo 12 grammi di alcol al giorno (circa un drink standard) era associato a un aumento del 16% del rischio di sviluppare fibrillazione atriale (AFib). La fibrillazione atriale è un battito cardiaco irregolare che aumenta la probabilità di ictus e insufficienza cardiaca, secondo l’American Heart Association. “Sebbene i rischi di danni dopo un drink siano bassi per la maggior parte delle persone, i rischi non sono nulli per tutti“, afferma George F. Koob, Ph.D., direttore del National Institute on Alcohol Abuse and Alcoholism, aggiungendo che è difficile sapere chi potrebbe essere a rischio bevendo piccole quantità di alcol.

Foto di Kobby Mendez su Unsplash

Federica Vitale
Federica Vitalehttps://federicavitale.com
Ho studiato Shakespeare all'Università e mi ritrovo a scrivere di tecnologia, smartphone, robot e accessori hi-tech da anni! La SEO? Per me è maschile, ma la rispetto ugualmente. Quando si suol dire "Sappiamo ciò che siamo ma non quello che potremmo essere" (Amleto, l'atto indovinatelo voi!)

Related articles

Recensione Epomaker Tide65: tastiera meccanica moderna ed innovativa

Epomaker Tide65 non vuole essere la solita e classica tastiera meccanica di cui abbiamo più volte fatto una recensione...

OMS: il talco è probabilmente cancerogeno per gli esseri umani

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha recentemente confermato che il talco è “probabilmente cancerogeno” per gli esseri umani....

Covid: Nuovi Contagi a Causa della Variante KP.3

La variante KP.3, altamente contagiosa e simile alla JN.1, sta causando un aumento dei casi di Covid, bloccando...

Connessione tra il disturbo bipolare e le aree cerebrali responsabili degli sbalzi d’umore

Il disturbo bipolare è una malattia mentale caratterizzata da estremi cambiamenti dell'umore, alternando episodi di mania e depressione....