I bombi sono mattinieri e amano iniziare a lavorare prima che il sole sorga

Date:

Share post:

Un nuovo studio ha rivelato che i bombi hanno maggiori probabilità di andare a cercare cibo nella scarsa luce dell’alba. Un team di scienziati dell’Università di Exeter ha utilizzato la tecnologia RFID, simile ai pagamenti con carta contactless, per monitorare quando api di diverse dimensioni escono e tornano al nido. I bombi e alcuni dei più esperti avevano maggiori probabilità di uscire in condizioni di scarsa illuminazione.

Lo studio ha seguito il comportamento delle api per cinque giorni durante i periodi caldi della stagione della fioritura. Solo una piccola percentuale di api ha lasciato la colonia all’alba, quando i livelli di luce erano inferiori a 10 lux.

 

Le diverse cause per cui i bombi preferiscono determinate condizioni di illuminazione

La vista del calabrone è scarsa in condizioni di scarsa illuminazione, quindi volare all’alba o al tramonto aumenta il rischio di perdersi o essere mangiati da un predatore. Tuttavia, le api beneficiano di tempi di raccolta extra con una minore competizione per il polline al mattino presto. “I bombi hanno occhi più grandi dei loro compagni più piccoli e di molte altre api e quindi possono vedere meglio in condizioni di scarsa illuminazione“, ha spiegato l’autore principale Katie Hall dell’Università di Exeter. “Possiamo aspettarci che tutte le api lascino la colonia per il raccolto non appena ci sarà abbastanza luce per consentire loro di volare.”

Secondo i ricercatori, la scoperta che i bombi più esperti hanno maggiori probabilità di volare in condizioni di scarsa illuminazione suggerisce che la conoscenza della posizione del cibo li aiuta a navigare in sicurezza.

Questo studio è stato pubblicato a maggio sulla rivista scientifica Ecology and Evolution.

Federica Vitale
Federica Vitalehttps://federicavitale.com
Ho studiato Shakespeare all'Università e mi ritrovo a scrivere di tecnologia, smartphone, robot e accessori hi-tech da anni! La SEO? Per me è maschile, ma la rispetto ugualmente. Quando si suol dire "Sappiamo ciò che siamo ma non quello che potremmo essere" (Amleto, l'atto indovinatelo voi!)

Related articles

Alzheimer: un sintomo precoce da non sottovalutare

L'Alzheimer è una patologia complessa e si può manifestare in diversi modi. I sintomi che si possono considerare...

Recensione del Ventilatore a Piantana LEVOIT LPF-R432: Freschezza Silenziosa e Potente

In estate, quando il caldo si fa insopportabile, trovare un po' di sollievo diventa una necessità. Il ventilatore...

Emicrania con Aura: la scoperta di un percorso terapeutico innovativo

L'emicrania con aura è una condizione debilitante che colpisce milioni di persone in tutto il mondo. Caratterizzata da...

Le emozioni possono influenzare il Ph dello stomaco

Le emozioni umane sono una parte essenziale della nostra vita quotidiana e possono avere un impatto significativo sul...