Array

Samsung Exynos 8895: il SoC potrebbe raggiungere velocità di 3GHz

Date:

Share post:

Samsung Exynos 8895 potrebbe rappresentare una vera e propria rivoluzione ed un netto miglioramento rispetto all’attuale generazione di microprocessori mobile realizzati da Samsung Electronics all’interno della propria divisione dedicata.

Le voci in merito all’uscita ed al delinearsi delle specifiche di quello che sarà il prossimo Samsung Galaxy S8 crescono a favore dell’implementazione di tecnologie che consentiranno un ulteriore passo avanti nella gestione degli impegni e delle operazioni tramite dispositivo mobile. In merito a quello che sarà il prossimo Exynos 8895, si sono sollevate alcune voci rilevanti in merito alla gestione interna delle frequenze di clock e, quindi, alla capacità del processore di gestire i processi nel minor tempo possibile.

Il celebre portale cinese online di Weibo, per l’appunto, parla di un chip in grado di raggiungere frequenze prossime ai 3.0GHz ed un fattore di elaborazione delle immagini che segna un incremento del +70% in termini di velocità. Un incremento potenziale dell’hardware per il quale ci si attende, sul fronte dell’imaging, anche un degno comparto camera, in grado di sfruttare appieno le potenzialità messe in gioco dal presunto nuovo processore.Samsung Exynos 8895 Galaxy Note 8

I miglioramenti introdotti da Samsung mediante il suo prossimo nuovo microprocessore si concretizzano anche sul fronte della resa energetica a fronte di un processo architetturale di realizzazione a 10nm che si rende perfettamente in grado di contenere tutta la potenza di cui sopra in un chip dal consumo di soli 5W. Un processore che dai primi benchmark risulta aver segnato posizione con 2.301 punti in Single-Core e ben 7.019 punti in Multi-Core, secondo quanto visto in questi giorni su GeekBench.

LEGGI ANCHE: Exynos 8895, il primo processore a 10nm con frequenza 4GHz

Un Samsung Chip in grado, quindi, di regalare il massimo supporto in velocità e potenza sfruttando quantità di energia che ci consentiranno di limitare il collo di bottiglia creato con l’odierna tecnologia per le batterie al litio, le cui limitazioni fisiche giocano certamente a sfavore di un settore in continua crescita, come dimostrato da quest’ultimo straordinario microprocessore.

Federica Vitale
Federica Vitalehttps://federicavitale.com
Ho studiato Shakespeare all'Università e mi ritrovo a scrivere di tecnologia, smartphone, robot e accessori hi-tech da anni! La SEO? Per me è maschile, ma la rispetto ugualmente. Quando si suol dire "Sappiamo ciò che siamo ma non quello che potremmo essere" (Amleto, l'atto indovinatelo voi!)

Related articles

Amazon mette in guardia dalle truffe più recenti

Le truffe che utilizzano il nome di Amazon per ingannare e rubare soldi agli utenti si sono estremamente...

Misteriose “Geobatterie” Sul Fondo del Mare Producono Ossigeno e Potrebbero Spiegare l’Origine della Vita

Sul fondo dell'Oceano Pacifico, sparsi come patate metalliche, ci sono intriganti noduli che potrebbero essere più di semplici...

Nuova Speranza: la promettente terapia nella lotta al cancro al cervello

Negli ultimi anni, la ricerca oncologica ha compiuto passi da gigante, portando alla scoperta di nuove terapie e...

Apple lancerà una nuova applicazione per le password con iOS 18?

iOS 18 è indubbiamente l'aggiornamento di sistema più atteso degli ultimi anni, una versione che, dati alla mano,...