Array

Samsung: La realtà virtuale sconfigge la Glossofobia

Date:

Share post:

Samsung, ormai lo sappiamo, è un’azienda socialmente attiva e ha da poche ore iniziato una campagna di sensibilizzazione denominata #BeFearless sul proprio sito che ha lo scopo di portare le storie di chi, grazie alla realtà virtuale, ha sconfitto le proprie paure ed insicurezze. La compagnia taiwanese vuole così consolidare la propria posizione dominante nel settore dei visori VR in ambito mobile mostrando ciò che questa tecnologia è in grado di fare.

La prima parte di #BeFearless consiste nel portare la storia di Salminaz Shimshilova, una fashion designer di Dubai, che aveva una paura tremenda di parlare dinanzi ad un grande pubblico, compito che però ad ella competeva per il suo lavoro.

Il pionieristico programma del Gear VR di Samsung prevedeva una sessione guidata step-by-step di quattro settimane per far superare alla Shimshilova la propria fobia. Per fare ciò sono stati ricreati degli scenari virtuali sempre più colmi di persone all’aumentare della difficoltà, per stimolare una crescita costante dell’autostima e della sicurezza della candidata. Quest ultima è stata incoraggiata a provare e riprovare fino al raggiungimento dei primi risultati positivi.

Samsung ha basato i propri test su una ricerca medico-scientifica che, grazie alla registrazione delle variazioni del battito cardiaco mediante il Gear S, monitorava il numero di contatti visivi con il pubblico virtuale e il livello di ansia.

Image_Samsung-Gear-VR_R-Perspective

Alla fine, dopo le 4 settimane di training, Salminaz ha debellato completamente la propria insicurezza tenendo un discorso dinanzi ad un pubblico vastissimo al Teatro Courtyard Playhouse di Dubai. Il prossimo obiettivo che Samsung cercherà di centrare è quello di Maria Melkosyants e Franziska Eichenaur, la prima un’aspirante insegnate e la seconda una studentessa con evidenti problemi di esposizione delle presentazioni in classe. Entrambe cercheranno di superare le proprie difficoltà grazie ai benefit della realtà virtuale e alla campagna di sensibilizzazione #BeFearless.

L’obiettivo alla base del progetto, seppur per scopi pubblicitari, è sicuramente da lodare e vorremmo vederne di più, perchè oltre a dimostrare i lati positivi dell’adozione di questa tecnologia ai detrattori trasmette un messaggio molto positivo ai giovani e non solo.

Vi lasciamo qui sotto il video di presentazione del programma #BeFearless di Samsung con Salminaz Shimshilova. Buona Visione!

https://youtu.be/6wD8bNF83TQ

David Fiorin
David Fiorin
Videogiocatore incallito, afflitto da una rara fissazione per la Tecnologia e la Musica. Sonaro sotto sotto, ma aperto a qualsiasi altro degno pretendente. Il dottore gli ha prescritto una dose costante e massiccia di musica ogni giorno accompagnata da tutto ciò che è Geek e/o Nerd. Suonatore mediocre di chitarra e pianoforte (tra le altre cose), studia presso la DBGA per diventare sviluppatore di Videogiochi. Quando ispirato scrive sul suo blog: https://davidfool94.wordpress.com

Related articles

Recensione Huawei Matepad 11.5″S: tablet dal display speciale

Huawei MatePad 11.5″S è sin da subito il tablet che punta a distinguersi dalla massa per la presenza...

Come il trauma modella la percezione delle immagini e la nostra visione del mondo

Il trauma è una potente forza modellatrice che può influenzare profondamente il nostro modo di vedere il mondo...

Attenzione agli agrumi: come prevenire il doloroso ‘Margarita Burn’ estivo

L'estate è la stagione del sole, delle giornate trascorse all'aperto e dei cocktail rinfrescanti. Tuttavia, è anche il...

Basso peso alla nascita e declino cognitivo: cause, effetti e interventi

Il basso peso alla nascita (BPN), generalmente definito come un peso inferiore a 5,5 chili, è una condizione...