Caffeina nel caffè: tostatura chiara vs tostatura scura chi ne ha di più?

Date:

Share post:

Il caffè è una bevanda amata da milioni di persone in tutto il mondo, ma il suo contenuto di caffeina può variare notevolmente a seconda di vari fattori. Uno di questi fattori è il grado di tostatura dei chicchi di caffè. Mentre molti bevitori di caffè hanno diverse preferenze per quanto riguarda il sapore del caffè tostato chiaro o scuro, c’è spesso una confusione riguardo alla quantità di caffeina contenuta in ciascuno. A seconda della specie specifica della pianta del caffè, il contenuto naturale di caffeina di un chicco può variare.

I livelli di caffeina variano a seconda che di quello che scegliamo, ad esempio, caffè freddo, espresso (63 mg), istantaneo (60 mg) o decaffeinato (2-7 mg). Più caffè sorseggiamo dalla tazza, maggiore sarà l’assunzione totale di caffeina. Durante la tostatura, un chicco perde massa. Infatti, un chicco di caffè tostato può perdere fino al 70% del suo peso in acqua durante i primi sei minuti di tostatura. Una tazza di caffè tostato chiaro avrà livelli di caffeina leggermente diversi rispetto ai suoi coetanei di caffè tostato scuro.

 

Tostatura chiara o scura, quale di queste ha più caffeina?

La tostatura è il processo durante il quale i chicchi di caffè vengono riscaldati per sviluppare il loro sapore. Durante questo processo, i chicchi subiscono cambiamenti chimici e fisici che influenzano il loro sapore, il colore e, sì, anche il contenuto di caffeina. C’è un mito diffuso secondo cui il caffè tostato chiaro contiene più caffeina rispetto a quello scuro. La teoria alla base di questo mito è che una tostatura più leggera conserva la caffeina perché i chicchi non subiscono un processo di tostatura così intenso. Tuttavia, questa affermazione è in gran parte inesatta. La quantità di caffeina nei chicchi di caffè dipende principalmente dal tipo di caffè e dalla sua origine.

La varietà e la regione di coltivazione influenzano significativamente il contenuto di caffeina. Alcune varietà di caffè arabica, ad esempio, tendono ad avere meno caffeina rispetto alle varietà robusta. Quindi, indipendentemente dalla tostatura, se si utilizzano chicchi di caffè arabica, il contenuto di caffeina sarà generalmente più basso rispetto al caffè robusta. Inoltre influisce sul contenuto di caffeina in misura minore rispetto alla varietà di caffè. Durante la tostatura, la caffeina subisce una serie di cambiamenti chimici. Inizialmente, la tostatura può effettivamente aumentare leggermente la quantità di caffeina presente nei chicchi, ma a temperature più elevate, la caffeina inizia a degradare. Pertanto, la differenza nel contenuto di caffeina tra un caffè tostato chiaro e uno tostato scuro è spesso trascurabile.

La differenza principale tra il caffè tostato chiaro e quello tostato scuro è il sapore e l’aroma. Il caffè tostato chiaro tende ad avere un sapore più leggero, con note più vivaci e una leggera acidità. D’altra parte, il caffè tostato scuro ha un sapore più intenso e ricco, con note di cioccolato, caramello e noci tostate. Quindi, la scelta tra i due dipende principalmente dalle preferenze personali per il gusto del caffè. La differenza nel contenuto di caffeina tra i due tipi di caffè è minima e dipende principalmente dal tipo di caffè utilizzato. La scelta tra caffè tostato chiaro e scuro dovrebbe essere basata sulle preferenze personali per il sapore e l’aroma, piuttosto che sulla ricerca di una maggiore quantità di caffeina. Indipendentemente dalla tostatura, il caffè rimane una bevanda amata da molti, che offre un piacere unico per il palato di chiunque lo assapori. Per scoprire quale tostatura di caffè preferiamo, dovremmo fare delle degustazioni comparative. Assaggiamo diversi tipi di caffè tostato chiaro e scuro per trovare quello che soddisfa al meglio i nostri gusti. Alla fine, il caffè è molto più di una semplice bevanda con caffeina; è un’esperienza gustativa che può arricchire le nostre giornate in modi unici.

Foto di Alexa da Pixabay

Annalisa Tellini
Annalisa Tellini
Musicista affermata e appassionata di scrittura Annalisa nasce a Colleferro. Tuttofare non si tira indietro dalle sfide e si cimenta in qualsiasi cosa. Corista, wedding planner, scrittrice e disegnatrice sono solo alcune delle attività. Dopo un inizio su una rivista online di gossip Annalisa diventa anche giornalista e intraprende la carriera affidandosi alla testata FocusTech per cui attualmente scrive

Related articles

La ‘Mano di Irulegi’: Un Antico Mistero della Lingua Basca Risolto?

Le radici della lingua basca, uno degli enigmi più affascinanti della linguistica europea, potrebbero essere alla luce grazie...

Vaiolo dell’Alaska: colpita la prima vittima, ma quali sono i sintomi?

Nel panorama medico mondiale, un'inquietante minaccia ha riacceso le luci dell'attenzione: il vaiolo dell'Alaska. Con la conferma della...

I serpenti si evolvono a velocità incredibili: un mistero per gli scienziati

I serpenti sono creature affascinanti e misteriose, e uno dei loro segreti più enigmatici è la loro capacità...

Parkinson: un farmaco a base d’oro per trattare il morbo

Il Parkinson è una di quelle patologie neurodegenerative che non hanno un farmaco in grado di curarle. Ci...