Chrome implementa l’organizzazione delle schede

Date:

Share post:

Il team di Chrome renderà più semplice e fruibile l’utilizzo del browser di casa Google, grazie ad una nuova funzionalità che riguarda la possibilità di gestire al meglio le schede ed i gruppi di schede.

La nuova funzione “Organizza schede”, in fase di sviluppo, sarà presto disponibile e potremo vederla nell’angolo in alto a sinistra del browser, accanto alla funzione di ricerca delle schede. Questa nuova funzione sarebbe in realtà un’estensione della funzionalità gruppi di schede.

 

Google Chrome: il browser più usato?

Google Chrome è un browser web sviluppato da Google, basato sul motore di rendering Blink, basato sul browser Chromium. Nel corso degli anni è cresciuto a tal punto da diventare il browser più utilizzato al mondo nell’aprile 2016. A luglio 2019, StatCounter stimava che Chrome detenesse una quota di mercato mondiale dei browser del 71% sui PC tradizionali e il 63% su tutte le piattaforme e grazie a questo successo, Google ha esteso il marchio “Chrome” anche ad altri prodotti hardware\software (Chromecast, Chromebook, Chrome OS, Chromebox e Chromebase).

Si basa sul navigatore open source Chromium, con cui condivide la maggior parte delle funzionalità. La parte realizzata da Google comprende lettori PDF e Flash integrati, un sistema di aggiornamenti automatici, invio di statistiche a Google e un logo diverso, mentre le altre parti sono soggette a una varietà di licenze open source.

 

Come organizzare le schede di ricerca

Si prevede che “Organizza schede” porterà l’automazione a un ulteriore passo avanti riordinando in modo intelligente le schede e indirizzandole a vari gruppi di finestre. Inoltre, la nuova funzionalità potrebbe potenzialmente introdurre la creazione automatica di gruppi di schede una volta classificate sistematicamente.

Per chi non li conosce, i “Gruppi di schede” in Chrome servono essenzialmente come strumento per riordinare lo spazio del browser web. Ciò consente di gestire più facilmente le schede di Chrome, specialmente quando inziaro ad essere parecchie. Tra tante schede rischiamo infatti di perderci, mentre con i gruppi si possono riunire tutte le schede simili, in base ai nostri criteri.

In questo modo avremo una barra più ordinata, pulita e chiara. È infatti un po’ come riordinare i file in una cartella o dividere i documenti in una cartellina. Ad ogni gruppo può inoltre essere assegnato un nome ed un colore. Questo ci consente di individuare più facilmente i diversi gruppi, evitando inutili perdite di tempo alla ricerca di quella pagina che ci serve ma che non ricordiamo qual è.

Con l’introduzione di “Organizza schede” inoltre, Chrome è pronto a offrire ai suoi utenti uno spazio di navigazione ottimizzato, in cui le schede sono organizzate come documenti in cartelle codificate a colori.

Foto di Firmbee.com su Unsplash

Valeria Magliani
Valeria Magliani
Instancabile giramondo, appassionata di viaggi, di scoperte e di scienza, ho iniziato l'attività di web-writer perché desideravo essere parte di quel meccanismo che diffonde curiosità e conoscenza. Dobbiamo conoscere, sapere, scoprire e viaggiare, il più possibile. Avremo così una vita migliore, in un mondo migliore.

Related articles

Emicrania con Aura: la scoperta di un percorso terapeutico innovativo

L'emicrania con aura è una condizione debilitante che colpisce milioni di persone in tutto il mondo. Caratterizzata da...

Le emozioni possono influenzare il Ph dello stomaco

Le emozioni umane sono una parte essenziale della nostra vita quotidiana e possono avere un impatto significativo sul...

Diagnosi di autismo attraverso il microbioma intestinale: una nuova frontiera nella ricerca medica

La diagnosi di autismo è una sfida complessa che richiede un'analisi approfondita del comportamento e dello sviluppo del...

Hai vinto un iPhone 15 Pro: attenzione all’e-mail truffa

Avete ricevuto un'e-mail in cui vi viene comunicato che siete stati selezionati per vincere un iPhone 15 Pro...