L’intelligenza artificiale interpreta muggiti e rutti delle mucche per il benessere animale e la sostenibilità

Date:

Share post:

Un rivoluzionario progetto sta introducendo l’intelligenza artificiale nel mondo agricolo, consentendo agli agricoltori di comprendere meglio le esigenze delle mucche attraverso l’analisi delle loro vocalizzazioni. Le mucche, che esprimono salute e benessere tramite suoni come muggiti e persino rutti, potrebbero presto essere “ascoltate” da dispositivi di registrazione collegati a collari o imbracature.

Il leader della ricerca, James Chen del College of Agriculture and Life Sciences della Virginia Tech, spiega che l’obiettivo è sviluppare uno strumento di intelligenza artificiale acustica per monitorare continuamente e individualmente il benessere degli animali. Questo approccio supera le tecniche di osservazione tradizionali, consentendo una valutazione più accurata e meno soggettiva.

Attraverso l’utilizzo di avanzate tecniche di apprendimento automatico, il team intende analizzare i dati sonori delle mucche, vitelli e bovini, creando un catalogo di punti dati acustici. Questo permetterà di identificare sottili cambiamenti nella salute e nelle emozioni delle mucche, offrendo un’interpretazione più obiettiva del loro benessere.

La ricerca non si limita alle vocalizzazioni, ma include anche l’analisi dei rutti delle mucche, una significativa fonte di emissioni di metano nell’ambiente agricolo. Esaminando i dati uditivi e i campioni di DNA, il team cerca di identificare le mucche con basse emissioni di metano, fornendo agli allevatori un modo economicamente vantaggioso per selezionare animali più sostenibili.

Il progetto mira a creare una segmentazione delle istruzioni che integri la gestione dei dati acustici con modelli di machine learning pre-addestrati, rendendo accessibili le interpretazioni degli animali attraverso una futura applicazione web open source. L’obiettivo finale è sviluppare un set di dati pubblici che possa informare politiche e regolamenti, migliorando il benessere delle mucche e contribuendo alla sostenibilità ambientale.

James Chen sottolinea:

“La vocalizzazione è il modo principale in cui le mucche esprimono le proprie emozioni. È ora di ascoltare davvero e di comprendere ciò che ci stanno dicendo”.

La ricerca non solo promette miglioramenti nel benessere animale ma offre anche soluzioni pratiche per un’agricoltura più sostenibile.

Immagine di wirestock su Freepik

Federica Vitale
Federica Vitalehttps://federicavitale.com
Ho studiato Shakespeare all'Università e mi ritrovo a scrivere di tecnologia, smartphone, robot e accessori hi-tech da anni! La SEO? Per me è maschile, ma la rispetto ugualmente. Quando si suol dire "Sappiamo ciò che siamo ma non quello che potremmo essere" (Amleto, l'atto indovinatelo voi!)

Related articles

Vision Pro: prime informazioni sul lancio in Italia

Vision Pro è arrivato sul mercato USA ad inizio febbraio. Le recensioni di coloro che lo hanno acquistato...

Zephyr, l’aereo a energia solare che rivoluzionerà la sorveglianza terrestre

Immagina un velivolo silenzioso, con un'apertura alare pari a quella di un piccolo aereo passeggeri, ma dal peso...

Frutta con il cancro: ne basta anche solo l’odore

Tutti i sensi sono importanti per noi e infatti anche l'olfatto è importantissimo e per diversi aspetti. Tra...

Giochi sicuri BetBlack tra divertimento e responsabilità

BetBlack rappresenta un punto di riferimento per chi cerca un'esperienza di gioco online all'insegna della sicurezza e del...