Olio d’oliva: nuovo effetto benefico contro i tumori

Date:

Share post:

L’olio d’oliva, da secoli un pilastro della dieta mediterranea, continua a rivelarsi una fonte di innumerevoli benefici per la salute. Recenti studi hanno scoperto che questo prezioso oro liquido non solo migliora la salute cardiovascolare e riduce l’infiammazione, ma possiede anche proprietà antitumorali sorprendenti. Queste nuove scoperte potrebbero aprire la strada a strategie innovative nella prevenzione e nel trattamento del cancro. La ricerca ha analizzato i dati di quasi 23.000 adulti italiani, uomini e donne, partecipanti allo studio epidemiologico Moli-sani, che sono stati seguiti per oltre 12 anni.

L’acido oleico è un grasso monoinsaturo che costituisce circa il 70-80% dell’olio d’oliva. Questo composto è stato oggetto di numerose ricerche per la sua capacità di modulare varie funzioni biologiche, ma solo di recente è stato osservato il suo potenziale ruolo nella lotta contro il cancro. I risultati dello studio confermano il beneficio del consumo regolare di olio d’oliva per la salute cardiovascolare che è associato alla riduzione di un quarto dei decessi dovuti a patologie cardiovascolari. Ma il dato più interessante è che, rispetto a un consumo inferiore a un cucchiaio e mezzo, è associato a una analoga riduzione (23%) del rischio di mortalità per tumore.

 

Tumori, nuovo effetto benefico grazie all’olio d’oliva

Secondo lo studio l’acido oleico sembra interferire con i meccanismi molecolari che favoriscono la crescita e la diffusione delle cellule tumorali. I ricercatori hanno scoperto che questo composto può inibire l’attività di una proteina chiamata HER2/neu, spesso sovraespressa in vari tipi di tumore, tra cui quello al seno. L’inibizione di questa proteina porta a una riduzione significativa della proliferazione delle cellule tumorali e induce l’apoptosi, ovvero il processo di morte cellulare programmata.

Oltre all’acido oleico, l’olio d’oliva contiene altri composti bioattivi come i polifenoli, che hanno mostrato effetti antiossidanti e antinfiammatori. Questi composti possono contribuire ulteriormente all’attività antitumorale dell’olio d’oliva. I polifenoli, in particolare, sembrano potenziare l’effetto dell’acido oleico e altri componenti benefici, creando una sinergia che rafforza la protezione contro lo sviluppo del cancro. L’inclusione regolare di olio d’oliva nella dieta potrebbe quindi rappresentare una strategia alimentare preventiva contro il cancro. Gli esperti suggeriscono di consumare olio d’oliva extra vergine, che è meno raffinato e contiene quantità maggiori di acido oleico e polifenoli rispetto alle versioni più raffinate. Incorporare questo olio in piatti come insalate, verdure e pesce non solo migliora il gusto dei cibi ma apporta anche benefici significativi per la salute.

Nonostante queste promettenti scoperte, i ricercatori sottolineano che è necessaria ulteriore ricerca per comprendere appieno i meccanismi attraverso i quali l’olio d’oliva esercita i suoi effetti antitumorali. Studi clinici su larga scala sono essenziali per confermare l’efficacia di questi composti in contesti reali e per determinare le dosi ottimali per la prevenzione e il trattamento del cancro. Questa scoperta apre anche nuove opportunità per lo sviluppo di farmaci antitumorali basati sui componenti dell’olio d’oliva. La biotecnologia e la farmacologia potrebbero sfruttare queste sostanze naturali per creare terapie più efficaci e meno tossiche rispetto ai trattamenti attuali. Questo approccio innovativo potrebbe rivoluzionare il modo in cui affrontiamo il cancro, mettendo in evidenza l’importanza della nutrizione e dei composti naturali nella medicina moderna.

In conclusione, l’olio d’oliva si conferma un alimento straordinario, il cui consumo regolare può offrire numerosi vantaggi per la salute, inclusa una potenziale protezione contro il cancro. Continuare a esplorare e comprendere i benefici di questo prezioso olio non solo arricchisce le nostre conoscenze scientifiche, ma potrebbe anche migliorare significativamente la qualità della vita e la longevità delle persone.

Image by Steve Buissinne from Pixabay

Annalisa Tellini
Annalisa Tellini
Musicista affermata e appassionata di scrittura Annalisa nasce a Colleferro. Tuttofare non si tira indietro dalle sfide e si cimenta in qualsiasi cosa. Corista, wedding planner, scrittrice e disegnatrice sono solo alcune delle attività. Dopo un inizio su una rivista online di gossip Annalisa diventa anche giornalista e intraprende la carriera affidandosi alla testata FocusTech per cui attualmente scrive

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

1 × tre =

Related articles

Recensione AOC Q27G4X, un economico monitor da gaming da 27 pollici a 180Hz

AOC Q27G4X è un monitor da gaming che vuole assolutamente far sentire la propria voce in un mercato divenuto...

Organoidi e modelli embrionali: nuova frontiera nella definizione dell’individualità umana

Negli ultimi anni, la biotecnologia ha fatto passi da gigante, portando alla creazione di strutture biologiche complesse come...

La Pianta Più Famosa di Londra: Il Fiore Cadavere

Se ti trovi a Londra e visiti i Kew Botanic Gardens, non vorrai perderti la straordinaria esperienza di...

Caffeina: un desiderio genetico o una passione acquisita?

La caffeina è una delle sostanze psicoattive più consumate al mondo, presente in caffè, tè, cioccolato e numerose...