Raffreddore: perché non sentiamo quando siamo affetti da questa condizione?

Date:

Share post:

Il raffreddore comune è una condizione che va ben oltre i sintomi nasali evidenti. Spesso, si accompagna a una serie di effetti collaterali meno noti ma altrettanto significativi, tra cui problemi di udito. Questa connessione tra raffreddore e udito è il risultato di una serie di complessi meccanismi fisiologici e anatomici che influenzano l’apparato uditivo. La risposta sta nella tromba di Eustachio, uno stretto canale che collega l’orecchio con la parte posteriore del naso.

La tromba di Eustachio cava è tipicamente chiusa, ma si apre quando deglutiamo o sbadigliamo. Aiuta a drenare il muco in eccesso prodotto dal rivestimento dell’orecchio medio nel naso e nella gola ed è fondamentale anche per il nostro senso dell’udito. Uno dei modi principali attraverso cui il raffreddore influisce sull’udito è tramite la congestione nasale.

 

Udito, quando abbiamo il raffreddore potremmo avere una riduzione

Quando siamo raffreddati, le vie respiratorie superiori, comprese quelle che collegano il naso all’orecchio, possono essere ostruite da secrezioni mucose. Questo può creare una pressione aggiuntiva nell’orecchio medio, influenzando la capacità di percepire i suoni. La pressione nell’orecchio medio è normalmente equilibrata grazie ad un piccolo canale noto come tuba di Eustachio. Tuttavia, durante il raffreddore, questa tuba può essere influenzata dalla congestione e dalle infiammazioni, alterando la pressione e provocando una sensazione di “tappo” all’orecchio.

Il raffreddore può portare all’infiammazione delle mucose dell’orecchio medio. Questo è particolarmente significativo in quanto l’infiammazione può interferire con la trasmissione dei suoni attraverso l’orecchio interno e quindi compromettere la capacità di udire correttamente. In alcune situazioni, il raffreddore può provocare l’accumulo di fluidi nell’orecchio medio. Questo fluido aggiuntivo può interferire con la capacità dell’orecchio di trasmettere i suoni al nervo uditivo, risultando in una temporanea consegna dell’udito.

I seni paranasali, situati vicino all’orecchio, possono essere influenzati dal raffreddore. L’infiammazione e l’accumulo di secrezioni nei seni possono esercitare pressione sulle strutture dell’orecchio, creando una sensazione di orecchio tappato o udito attenuato. Alcuni farmaci comunemente utilizzati per trattare il raffreddore possono avere effetti collaterali che influenzano l’udito. Ad esempio, alcuni decongestionanti possono causare cambiamenti temporanei nella percezione uditiva.

Fortunatamente, nella stragrande maggioranza dei casi, i problemi di udito associati al raffreddore sono temporanei. Con il passare del tempo e il miglioramento della condizione, la pressione e l’infiammazione nell’orecchio tendono a diminuire, consentendo al senso dell’udito di tornare alla normalità. Comprendere questi meccanismi può aiutare a spiegare perché il senso dell’udito può essere influenzato durante un episodio di Raffreddore. Tuttavia, è importante sottolineare che questi sintomi sono generalmente temporanei e tendono a risolversi con il recupero dalla condizione.

Foto di flockine da Pixabay

Marco Inchingoli
Marco Inchingoli
Nato a Roma nel 1989, Marco Inchingoli ha sempre nutrito una forte passione per la scrittura. Da racconti fantasiosi su quaderni stropicciati ad articoli su riviste cartacee spinge Marco a perseguire un percorso da giornalista. Dai videogiochi - sua grande passione - al cinema, gli argomenti sono molteplici, fino all'arrivo su FocusTech dove ora scrive un po' di tutto.

Related articles

La verità dietro il video virale di Google: Gemini, l’intelligenza artificiale ‘troppo perfetta’

Nelle ultime 19 ore, un video virale di Google, che presentava il modello di intelligenza artificiale chiamato Gemini,...

Recensione KiiBOOM Phantom 81 V2 – tastiera meccanica quasi unica

KiiBOOM Phantom 81 V2 è la nuova versione di una delle tastiere iconiche di KiiBOOM, azienda leader nel settore della produzione...

Interstiziopatia Polmonare: cos’è, sintomi e trattamenti

L'interstiziopatia polmonare è un termine medico utilizzato per descrivere un gruppo di malattie polmonari caratterizzate da un danno...

Piercing: l’effetto che ha sulla pelle

Farsi fare un piercing non si può certo definire esattamente un'operazione invasiva, ma comunque prevede ferire la pelle...