Array

Assistenza smartphone? inutile nel 75% dei casi

Date:

Share post:

Secondo un recente report reso noto dalla Blancco Technology Group, uno smartphone su quattro mandato in assistenza nelle zone del Nord America e dell’Europa non presenta in realtà alcun difetto. Lo State of Mobile Device Performance and Health, il documento attestante il risultato dei rilevamenti condotti sulla base delle analisi effettuate, riporta in chiaro alcune statistiche inerenti problemi comuni e malfunzionamenti vari e specifici che, nella maggior parte dei casi, corrispondono unicamente a guasti presunti e perciò non verificati.

Inchiesta smartphone, il 75% dei telefoni in assistenza non ha difetti

È del 75% l’incidenza media sugli ipotetici guasti registrata dal rapporto, che mette in luce la propensione dell’utente medio ad un utilizzo scorretto del proprio terminale. Lo studio infatti dimostra come, una volta su quattro, il cattivo funzionamento del dispositivo non necessita di una chiamata all’assistenza tecnica del prodotto. Uno dei casi limite è quello imputabile al non corretto funzionamento di una o più applicazioni che, contrariamente a quanto in realtà avviene, viene addebitato a carenze prestazionali di tipo hardware. Lo stesso documento, alla luce di quest’ultima considerazione, analizza la tendenza degli utenti a mantenere un gran numero di app in background creando così essi stessi dei rallentamenti e cali di frame rate in sessioni gaming.smartphone assistenza

I rilevamenti mostrano come l’85% dei dispositivi inviati in assistenza per malfunzionamenti imputati a difetti hardware siano equipaggiati con sistema operativo Android mentre il restante 15% iPhone. Samsung è il marchio prediletto per i prodotti in assistenza con un 27% di terminali, seguito a ruota da Lenovo (21%), Motorola (18%) e Xiaomi (11%), chiude il circolo vizioso Asus con un modesto 8%. Tra i guasti comuni registrati dagli addetti ai centri assistenza ritroviamo, in primis, problemi al touchscreen, alla fotocamera ed al microfono oltre che al caricabatterie. Sono le applicazioni di tipo social – stando al report – quelle che causano, insieme alle app di produttività ed alle simpatiche emoji, considerevoli cali prestazionali.

Fateci sapere se quanto osservato dal report corrisponde alla vostra esperienza. Lasciateci pure un commento e condividete l’articolo con gli amici. Molte volte, ed il rapporto lo dimostra, i malfunzionamenti sono unicamente frutto della nostra inconsapevolezza.
Fonte: PhoneArena

Federica Vitale
Federica Vitalehttps://federicavitale.com
Ho studiato Shakespeare all'Università e mi ritrovo a scrivere di tecnologia, smartphone, robot e accessori hi-tech da anni! La SEO? Per me è maschile, ma la rispetto ugualmente. Quando si suol dire "Sappiamo ciò che siamo ma non quello che potremmo essere" (Amleto, l'atto indovinatelo voi!)

Related articles

Aviaria: allarme anche a New York per i volatili

L'aviaria negli Stati Uniti è un topic scottante a causa soprattutto dell'epidemia che si sta diffondendo tra gli...

iPhone 17: in arrivo un design super sottile

Se gli iPhone 16 in arrivo quest'anno avranno un design molto simile a quello della generazione precedente, lo...

Hovenring: L’Incrocio Sopraelevato per Bici in Olanda che Rivoluziona la Mobilità Urbana

L'Olanda è universalmente riconosciuta come il paradiso delle biciclette, e l'innovazione di Hovenring ne è una conferma lampante....

Microsoft: su Windows 11 l’IA solo per le cose più importanti

E' il momento dell'IA, questo è in dubbio, la stiamo vedendo applicata in tantissimi ambiti, in alcune occasioni...