Avvistamenti UFO: più di 800 anni fa un monaco inglese descrisse un fenomeno raro

Date:

Share post:

I ricercatori dell’Università di Durham, nel Regno Unito, hanno scoperto un riferimento di 827 anni fa a un fenomeno raro in un oscuro testo inglese medievale. La descrizione appartiene a un monaco benedettino del XII secolo di nome Gervasio di Canterbury.

In gioco c’è il cosiddetto fulmine globulare, un fenomeno atmosferico elettrico ancora non spiegato dalla comunità scientifica. Il termine si riferisce a segnalazioni di oggetti sferici e luminosi, di diametro variabile dalla dimensione di un pisello a diversi metri. Di solito compaiono durante i temporali. Molti dei primi rapporti affermano che la palla alla fine esplode, a volte con conseguenze fatali, lasciando dietro di sé un odore di zolfo. Fino agli anni ’60, la maggior parte degli scienziati sosteneva che i fulmini globulari non fossero un fenomeno reale, nonostante i numerosi avvistamenti in tutto il mondo e in momenti diversi.

Il riferimento trovato da Brian Tanner e Giles Gasper, datato 1195, sarà il riferimento più antico al fenomeno, essendo quasi 450 anni più vecchio del secondo riferimento conosciuto. Secondo la Royal Meteorological Society, il monaco inglese ha scritto che “un segnale meraviglioso è sceso vicino a Londra“. Gervasio descrisse una nuvola densa e scura, che emetteva una sostanza bianca che cresceva in una forma sferica sotto la nuvola, da cui una sfera di fuoco cadeva verso il fiume.

La descrizione di Gervasio di una sostanza bianca che esce dalla nuvola scura, cade come una palla di fuoco rotante e poi ha un movimento orizzontale è molto simile alle descrizioni storiche e contemporanee di fulmini globulari“, ha dichiarato Tanner in una dichiarazione rilasciata dall’Università di Durham. “Dato che Gervasio sembra essere affidabile, riteniamo che la sua descrizione del globo di fuoco nel Tamigi il 7 giugno 1195 sia stato il primo resoconto completamente convincente di fulmini globulari ovunque“, ha aggiunto Gasper.

 

Antichi avvistamenti UFO?

Alcuni avvistamenti UFO possono anche essere spiegati da fulmini globulari e altri fenomeni atmosferici, aveva suggerito l’astrofisico australiano Stephen Hughes nel 2010. “Mettere insieme fenomeni atmosferici inspiegabili, forse di natura elettrica, con la psicologia umana e il desiderio di vedere qualcosa, potrebbe spiegare molti di questi avvistamenti UFO“.

Il mistero del raggio potrebbe non essere mai risolto definitivamente, ma a quanto pare le persone lo hanno visto per secoli e forse anche millenni.

Federica Vitale
Federica Vitalehttps://federicavitale.com
Ho studiato Shakespeare all'Università e mi ritrovo a scrivere di tecnologia, smartphone, robot e accessori hi-tech da anni! La SEO? Per me è maschile, ma la rispetto ugualmente. Quando si suol dire "Sappiamo ciò che siamo ma non quello che potremmo essere" (Amleto, l'atto indovinatelo voi!)

Related articles

Alzheimer: un sintomo precoce da non sottovalutare

L'Alzheimer è una patologia complessa e si può manifestare in diversi modi. I sintomi che si possono considerare...

Recensione del Ventilatore a Piantana LEVOIT LPF-R432: Freschezza Silenziosa e Potente

In estate, quando il caldo si fa insopportabile, trovare un po' di sollievo diventa una necessità. Il ventilatore...

Emicrania con Aura: la scoperta di un percorso terapeutico innovativo

L'emicrania con aura è una condizione debilitante che colpisce milioni di persone in tutto il mondo. Caratterizzata da...

Le emozioni possono influenzare il Ph dello stomaco

Le emozioni umane sono una parte essenziale della nostra vita quotidiana e possono avere un impatto significativo sul...