Dormire con le calze: migliora veramente la qualità del sonno?

Date:

Share post:

Il sonno è un aspetto essenziale della nostra salute e benessere generale. Molti cercano costantemente nuovi modi per migliorare la qualità del proprio riposo notturno, e una delle pratiche discusse riguarda l’indossare le calze a letto. Mentre alcune persone sostengono che dormire con le calze può migliorare la qualità del sonno, altre sono scettiche riguardo a questa pratica. Il motivo principale per cui indossare calze a letto può portare a dormire meglio è che questa abitudine aiuta a mantenere la giusta temperatura corporea, che a sua volta influisce sulla qualità del sonno.

La temperatura corporea è legata al ritmo circadiano, l’orologio biologico che regola il ciclo sonno-veglia, e aumenta costantemente durante il giorno per poi scendere progressivamente la notte, segnalando al corpo che è ora di prepararsi per dormire. I ricercatori hanno testato varie strategie del sonno su partecipanti divisi in due gruppi, con e senza problemi di salute legati al riposo come insonnia cronica, e hanno scoperto che gli adulti di entrambi i gruppi che dormivano con i calzini si addormentavano più velocemente di quelli scalzi.

 

Qualità del sonno, dormire con le calze può migliorarla?

Altre ricerche suggeriscono che indossare calze a letto potrebbe contribuire a ridurre l’insonnia. Il motivo dietro questo effetto potrebbe essere collegato alla termoregolazione, in quanto il corpo ha bisogno di mantenere una certa temperatura per entrare e rimanere in uno stato di sonno profondo. Indossare calze può aiutare ad evitare il fastidio del freddo e contribuire a una maggiore rilassatezza. Oltre agli aspetti fisiologici, questa pratica potrebbe avere un effetto psicologico positivo sul sonno. Per alcune persone, il semplice atto di indossare le calze potrebbe creare un’associazione con il momento di andare a dormire, aiutando a preparare la mente per il riposo notturno. Questo può essere particolarmente utile per coloro che lottano con l’insonnia o l’ansia prima di coricarsi.

Nonostante i potenziali benefici, dormire con le calze potrebbe non essere adatto a tutti. Alcune persone possono sentirsi a disagio o restritte indossando calze a letto, il che potrebbe avere l’effetto opposto e influenzare negativamente la qualità del sonno. Inoltre, coloro che tendono a sudare eccessivamente durante la notte potrebbero ritrovarsi con piedi umidi e scomodi, peggiorando l’esperienza del sonno. Se decidiamo di provare a dormire con le calze, è importante scegliere il materiale giusto. Le calze in cotone traspirante sono generalmente una buona scelta, poiché assorbono l’umidità e riducono il rischio di sudorazione eccessiva. D’altra parte, materiali sintetici potrebbero non essere altrettanto traspiranti e potrebbero causare disagio durante la notte.

Alcune persone utilizzano le calze come alternativa all’uso di coperte aggiuntive per mantenere i piedi caldi durante la notte. Questo può essere particolarmente utile per coloro che desiderano una soluzione semplice per sentirsi più confortevoli durante il sonno senza dover aggiungere strati di coperte. La scelta di indossare calze a letto dovrebbe essere basata sulle preferenze personali e sulle esigenze individuali. Se decidiamo di provare, assicuriamoci di selezionare calze in materiali traspiranti e di prestare attenzione alle sensazioni per capire se questa pratica influisce positivamente sulla qualità del sonno. In caso di dubbi o problemi persistenti di sonno, consultiamo sempre un professionista medico per una valutazione appropriata.

Foto di StockSnap da Pixabay

Annalisa Tellini
Annalisa Tellini
Musicista affermata e appassionata di scrittura Annalisa nasce a Colleferro. Tuttofare non si tira indietro dalle sfide e si cimenta in qualsiasi cosa. Corista, wedding planner, scrittrice e disegnatrice sono solo alcune delle attività. Dopo un inizio su una rivista online di gossip Annalisa diventa anche giornalista e intraprende la carriera affidandosi alla testata FocusTech per cui attualmente scrive

Related articles

Recensione Tomb Raider 1-3 Remastered: rivivere i classici di un tempo

Tomb Raider 1-3 Remastered rappresenta per molti di noi un piacevolissimo tuffo nel passato, la perfetta occasione per rivivere l'esperienze vissute...

Recensione Banishers: Ghosts of New Eden – un GDR con una forte impronta narrativa

Banishers: Ghosts of New Eden è l'ultima fatica di DON'T NOD, esperto team di sviluppatori che nel corso degli...

Il tuo pacchetto è in arrivo: attenzione all’e-mail truffa

Sta girando in questi giorni una truffa via e-mail in cui malintenzionati del web fanno credere ale vittime...

Sorpresa: i computer classici potrebbero superare i computer quantistici

Un nuovo studio suggerisce che i computer classici, quelli che usiamo quotidianamente, potrebbero eguagliare o addirittura superare i...