Gli animali domestici possono soffrire di disturbo affettivo stagionale?

Date:

Share post:

Il disturbo affettivo stagionale (SAD) è noto e documentato nell’essere umano. Si tratta di un disturbo che porta ad un calo di energia e ad un peggioramento dell’umore durante i mesi invernali. Ma è possibile che una cosa simile possa accadere anche ai nostri animali domestici?

Secondo il prof. Jim Hare, dell’Università di Manitoba, non solo è possibile, ma spesso accade. I sintomi, indicatori comportamentali della SAD, che potremmo osservare nei nostri amici a quattro zampe sono ad esempio una minor voglia di giocare e un’eccessiva fame.

Come ha affermato lo stesso Hare, se il nostro animale domestico soffre di disturbo affettivo stagionale “si noteranno spesso livelli di attività ridotti, cambiamenti nelle abitudini alimentari che spesso lo portano a mangiare di più nei mesi invernali”. Si notano inoltre una minore giocosità e un “malessere generale”, nel nostro piccolo amico.

Analogamente a quanto accade per gli esseri umani, anche per gli animali domestici, la luce svolge un ruolo importante nella SAD. Per trattare questo tipo di disturbo, per gli esseri umani, spesso si ricorre alla terapia della luce. Quindi, come afferma Hare, “c’è ogni ragionevole aspettativa che la terapia della luce possa funzionare anche negli animali”.

Un’altra terapia valida per l’uomo è il trattamento con vitamina D. Ma il professore ha assolutamente sconsigliato di seguire questo tipo di terapie sugli animali domestici, in quanto è molto facile raggiungere dei livelli di questa vitamina tossici per gli animali.

La cosa migliore che possiamo fare invece, è quella di portare a spasso i nostri amici pelosi nelle ore diurne. Tenerli attivi, all’aria aperta ed in allenamento.

Per alcuni animali, specialmente i gatti, che sono tenuti sempre all’interno, la stimolazione all’aria aperta può essere fondamentale.

Valeria Magliani
Valeria Magliani
Instancabile giramondo, appassionata di viaggi, di scoperte e di scienza, ho iniziato l'attività di web-writer perché desideravo essere parte di quel meccanismo che diffonde curiosità e conoscenza. Dobbiamo conoscere, sapere, scoprire e viaggiare, il più possibile. Avremo così una vita migliore, in un mondo migliore.

Related articles

Cecità e intestino: il collegamento tramite i batteri

L'importanza per la nostra salute che ha l'intestino sta venendo scoperta sempre di più negli ultimi. Rivesta un...

Protesi visive: un grande passo verso una nuova visione

Negli ultimi decenni, i progressi nella tecnologia delle protesi hanno portato a incredibili innovazioni nel campo della medicina...

Neanderthal Sorprendentemente Tecnologici: La Scoperta degli Antichi Adesivi Rivelati dagli Scienziati

La recente analisi di antichi strumenti risalenti a 40.000 anni fa ha gettato nuova luce sulla straordinaria abilità...

Aritmie Cardiache: l’innovativo impianto cardiaco ultra sottile

Le aritmie cardiache rappresentano una sfida significativa per i pazienti e i medici, richiedendo soluzioni innovative per il...