Array

Google Maps 9.43 Beta aggiunge alcune interessanti novità

Date:

Share post:

Google Maps riceve un nuovo aggiornamento interessante che, nella sua Beta per la versione 9.43, aggiunge il supporto ad alcune novità che vertono sulle impostazioni per le notifiche e shortcut alle HomePage del sistema per la gestione della sezione I tuoi contributi. 

Ecco, qui di seguito, quanto riportato all’interno del nuovo changelog applicativo appena emerso online:

  • Rimossa l’impostazione di notifica Aggiungere le vostre foto
  • Aggiunta l’impostazione di notifica Prenotazioni
  • Aggiunto un nuovo collegamento alla schermata per la sezione I tuoi contributi

Per riuscire ad aggiungere il nuovo collegamento in Home relativo alla sezione I tuoi contributi sarà necessario fare tap sui tre puntini disposti verticalmente sulla parte alta a destra all’interno dell’app. A questo punto apparirà un nuovo menu attraverso cui poter aggiungere rapidamente il collegamento a schermo, così come visibile dall’immagine sottostante.google maps v 9 .3

Attraverso una prima consultazione delle linee di codice della nuova applicazione Google Maps v 9.13, sono emersi alcuni particolari sulle funzioni che, potenzialmente, ritroveremo nella versione stabile definitiva dell’applicazione.

In questo contesto, in particolare, si ravvisa la possibilità di poter ricevere notifiche nel momento in cui alcune imprese locali sono disponibili per la prenotazione online, attraverso la nuova feature Prenota con Google, attualmente resasi attiva unicamente nelle zone di Los Angeles, New York City, e San Francisco, ma di futura implementazione anche in Europa.google maps beta 9.43

Ulteriori novità emerse dall’esame delle stringhe di codice applicativo menzionano quelle che sono novità già introdotto in Ottobre a proposito della possibilità di verificare un account tramite numero telefonico per aiutare gli altri utenti a connettersi con noi senza renderlo visibile agli altri. Una funzione che potrebbe, inoltre, essere sfruttata per lo share della propria posizione, le indicazioni stradali ed altre info presenti in Mappe.

Come avviene di consueto in questi casi, tra le fase di test delle funzioni Beta ed il rilascio delle release definitive vi è un lasso di tempo ragionevolmente variabile da pochi giorni a qualche settimana. Proprio per questo, in attesa che le funzioni vengano rilasciate in via ufficiale sugli store, è possibile procedere al download tramite file APK verificato al presente link. Di seguito, invece, trovi il link per l’accesso al circuito Google Maps Beta Android, attraverso cui puoi diventare un tester.

Che cosa te ne pare di queste nuove funzioni? Hai avuto modo di provarle? Lasciaci un tuo commento ed indica che cosa ti aspetti di trovare con successive revisioni applicative.

LEGGI ANCHE: Google Maps, il Fisco lo utilizza per controllare gli immobili

Federica Vitale
Federica Vitalehttps://federicavitale.com
Ho studiato Shakespeare all'Università e mi ritrovo a scrivere di tecnologia, smartphone, robot e accessori hi-tech da anni! La SEO? Per me è maschile, ma la rispetto ugualmente. Quando si suol dire "Sappiamo ciò che siamo ma non quello che potremmo essere" (Amleto, l'atto indovinatelo voi!)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

sette − cinque =

Related articles

Recensione Fujifilm Instax Mini 99: una instant camera dal sapore vintage

Fujifilm Instax Mini 99 è l'ultima instant camera dell'azienda nipponica, rappresentante un chiaro messaggio d'amore alla fotografia del passato,...

Neurogenesi: migliorarla per il trattamento del Parkinson

Il morbo di Parkinson è una malattia neuro degenerativa caratterizzata dalla perdita di neuroni dopaminergici nella substantia nigra,...

La recente tempesta solare è stata così intensa che si è fatta sentire sul fondo del mare

Una potente tempesta solare ha generato aurore spettacolari visibili alle quali in molti hanno avuto la fortuna di...

Alcol: quanto tempo impiega il nostro cervello per riparare i danni?

L'alcol è una sostanza che può avere effetti profondamente negativi sul cervello umano, causando danni che possono variare...