Joe Biden diventa un calamaro vampiro: la scienza dà il nome del presidente ad un fossile

Date:

Share post:

Un team di paleontologi ha recentemente annunciato una scoperta sensazionale; un fossile incredibilmente raro di calamaro vampiro è stato descritto all’interno della rivista scientifica Nature Communications. L’esemplare è stato ritrovato nel Montana e ha più di 330 milioni di anni divenendo il fossile più antico mai conosciuto e attestando l’esistenza dei polpi ben prima dei dinosauri.

Il nuovo calamaro è stato battezzato con il nome di Syllipsimopodi bideni in onore del presidente degli Stati Uniti Joe Biden. Il curioso abbinamento, a detta degli scienziati, è nato come riconoscimento al presidente per il suo duro impegno nella ricerca scientifica e nel cambiamento climatico.

Il Syllipsimopodi bideni è stato rinvenuto nel Montana e donato poi al Royal Museum in Canada nel 1988. Tuttavia questo è rimasto intatto fino ad oggi quando uno scienziato ha deciso di spolverarlo per studiarlo più da vicino. Lo studio del paleontologo ha portato alla scoperta di tracce ben conservate di tentacoli e di aver visto piccoli polloni nella roccia. Nella sua permanenza all’interno del museo nessuno aveva mai notato la presenza di ventose sui tentacoli celando per anni l’importante scoperta.

 

Il più antico calamaro vampiropode conosciuto al mondo

I Syllipsimopodi bideni sono andati alla deriva attraverso gli oceani quasi 328 milioni di anni fa. Secondo gli scienziati si tratta del più antico antenato conosciuto dei vampiropodi, un gruppo che comprende calamari e polpi vampiri.

Il primo nome del fossile si traduce approssimativamente in “piede prensile”, poiché ha 10 tentacoli ed è il più antico cefalopode conosciuto ad avere ventose su ciascuna dei suoi arti. I moderni calamari vampiri, che non sono calamari, ma parenti stretti del polpo, hanno otto arti e due filamenti fibrosi. Secondo il documento scientifico, il fossile sembrava contenere persino una sacca d’inchiostro ben conservata.

Il Syllipsimopodi bideni non è la prima specie a prendere il nome da un presidente. In passato nove specie animali hanno preso il nome da Barack Obama, tra cui un ragno, un verme e diversi pesci. Una falena e un anfibio cieco simile ad un verme hanno invece preso il nome da Donald Trump.

Foto di Pascal Ingelrest da Pexels

Marco Inchingoli
Marco Inchingoli
Nato a Roma nel 1989, Marco Inchingoli ha sempre nutrito una forte passione per la scrittura. Da racconti fantasiosi su quaderni stropicciati ad articoli su riviste cartacee spinge Marco a perseguire un percorso da giornalista. Dai videogiochi - sua grande passione - al cinema, gli argomenti sono molteplici, fino all'arrivo su FocusTech dove ora scrive un po' di tutto.

Related articles

Enotria The Last Song cambia i piani: rinviato a causa di Elden Ring

Enotria The Last Song è a mani basse uno dei soulslike più attesi e desiderati degli ultimi mesi, sia...

Piante che “Parlano”: La Straordinaria Comunicazione tra Piante Svelata dagli Scienziati

Alice nel paese delle meraviglie non era così lontana dalla realtà con i suoi fiori canterini. Gli scienziati...

Eclissi solari: perché le nuvole spariscono

Le eclissi solari sono fenomeni a cui l'uomo è particolarmente legato. Di fatto è un concetto semplice che...

Microplastica trovata in ogni placenta testata

Che ormai la plastica, e più nello specifico le particelle microplastica e nano, si trovano ovunque nel mondo....