Array

OCZ Z-Drive 6000: nuovo SSD PCI-E per il mondo server

Date:

Share post:

La tecnologia legata allo storage sta rapidamente evolvendosi verso una maggiore sicurezza dei dati, una maggiore capacità per singolo disco ma soprattutto verso una velocità di trasferimento dati sempre maggiore. Ne sono un esempio oramai classico gli SSD, che stanno velocemente soppiantando i vecchi hard disk meccanici sia per quanto riguarda il mercato consumer che per quanto riguarda il mercato enterprise. E’ proprio di quest’ultimo che vogliamo parlarvi oggi e di un’interessante new-entry: OCZ Z-Drive 6000.

Questa nuova serie di dischi SSD per il mercato server ha delle caratteristiche veramente eccezionali che sarebbero un pò sprecate nell’utilizzo quotidiano di un “utente normale”. Nulla toglie però che chiunque potrà procedere al loro acquisto. La serie OCZ Z-Drive 6000 può essere divisa in tre diverse edizioni:

  • OCZ Z-Drive 6000 SFF: form factor da 2,5 pollici, riesce a raggiungere una velocità di lettura massima pari a 2,9 GB/s, una velocità di scrittura dati massima di 1,9 GB/s, un punteggio rispettivamente di 700.000 in random read IOPS e 160.000 in random write ed è disponibile nei tagli da 800GB, 1,6TB e 3,2TB. L’utilizzo pensato dall’azienda per questo tipo di drive è in situazioni in cui si privilegiano soprattutto le operazioni di lettura.
  • OCZ Z-Drive 6300 SFF: dotato dello stesso form factor e di caratteristiche tecniche molto simili a quelle della serie OCZ Z-Drive 6000 SFF ma utilizzo pensato principalmente per “mixed workload applications”, ovvero data-cemter in cui non viene privilegiata nè la scrittura e nè la lettura. Disponibile anche nel taglio da 6,4 TB (oltre ai tagli del modello enunciato precedentemente), ha una velocità di scrittura massima leggermente inferiore (1,4 GB/s).
  • OCZ Z-Drive 6300 AIC: caratterizzato da un form factor HHHL (Half-Height/Half-Lenght),risulta essere molto utile quando non si ha a disposizione uno spazio molto ampio per integrare molti dischi SSD. La sua forma infatti ricorda molto quella di una scheda video tradizionale. Le caratteristiche tecniche sono praticamente identiche alla versione OCZ Z-Drive 6300 SFF.
SSD con form factor HHHL (Half-Height/Half-Lenght)
SSD con form factor HHHL (Half-Height/Half-Lenght)

L’intera serie di SSD OCZ Z-Drive 6000 è dotata di un controller a 16 canali PCM Sierra. Purtroppo ancora non sono stati annunciati i prezzi di vendita di questi dischi mentre per quanto riguarda la disponibilità, i primi esemplari dovrebbero arrivare sul mercato nel corso della seconda metà dell’anno.

Lorenzo Spada
Lorenzo Spada
Mi chiamo Lorenzo Spada e sono da sempre appassionato di tecnologia. Se volete discutere di smartphone, tablet e tecnologia in generale, aggiungetemi sui social.

Related articles

L’impatto emotivo del rifiuto è equivalente al dolore fisico

Il rifiuto, un'esperienza universale nell'interazione umana, ha dimostrato di avere un impatto emotivo profondo, spesso paragonabile al dolore...

Eclissi Solari nel Prossimo Decennio: 2026-2034

Tra il 2026 e il 2034, ci saranno diverse eclissi solari visibili in diverse parti del mondo, offrendo...

WhatsApp: arriva la sezione dei contatti online di recente

Un'interessante novità è stata scovata in queste ore all'interno dell'ultima beta dell'app WhatsApp per dispositivi Android. Di che...

Cambiamenti climatici: perché l’inflazione può influenzarli?

Negli ultimi decenni, l'inflazione è diventata una delle principali preoccupazioni economiche a livello globale. Allo stesso tempo, i...