Huawei MatePad Pro 13.2: può sostituire davvero un notebook? – la nostra prova

Date:

Share post:

Huawei MatePad Pro 13.2 è a conti fatti uno dei tablet più interessanti in circolazione, sia in termini di specifiche tecniche, che proprio di funzionalità che è in grado di offrire direttamente all’utilizzatore finale. Rimandandovi alla nostra recensione per tutti i dettagli tecnici, in quest’articolo vogliamo raccontare la nostra prova sul lungo periodo, per capire se a tutti gli effetti possa sostituire un notebook.

 

Produttività e Lavoro

Harmony OS di Huawei è un sistema operativo ormai maturo, l’assenza dei servizi Google si sente veramente poco, data la presenza nell’App Gallery di tantissime applicazioni sostitutive, per quelli che sono i GMS di base, ma allo stesso tempo in grado di offrire l’accesso diretto ad innumerevoli servizi. Dove l’App Gallery non riesce ad arrivare può supportarvi da un lato Petal Search, dall’altro emulatori che permettono, in un modo o nell’altro, di installare ugualmente le applicazioni Google.

Nella produttività quotidiana non si riscontrano particolari problematiche, date le elevate dimensioni del display, abbiamo apprezzato la possibilità di sdoppiarlo per aprire due applicazioni in contemporanea a metà schermo, oppure semplicemente di ridurne una a finestra, dalle dimensioni variabili. Per cercare di fare ancora più spazio si possono ridurre ad icona, da posizionare sul lato corto, richiamandole rapidamente alla bisogna. Esiste anche una sorta di menù rapido, posto sul lato sinistro, utile per accedere alle app più utilizzate dall’utente (anche se non è sempre intuitivo). Il meccanismo di apertura/chiusura delle finestre è rapido ed immediato, bastano pochi tap per riuscire a raggiungere un buon risultato.

Alla base di tutto questo troviamo un insieme di funzioni sufficientemente vario, che richiamano quelle viste sulla One UI di Samsung, capaci di portare l’utente a ritrovarsi a gestire tutta la propria produttività senza difficoltà. La stilo può essere un valido aiuto per due motivi: per scrivere rapidamente a schermo con i comandi sulla penna stessa, oppure per selezionare parti delle schermate, da trascinare fisicamente su una nota o un’altra pagina. Meccanismi rodati ed intuitivi che innalzano indubbiamente il livello qualitativo, come anche la nota scritta direttamente sullo schermo spento.

 

La tastiera

Come vi abbiamo raccontato nella recensione esiste la possibilità di acquistare la Magnetic Keyboard, tastiera bluetooth che trasforma fisicamente il MatePad Pro 13.2 in un notebook. L’aggancio è rapido ed intuitivo, la back cover facilita il raggiungimento di varie inclinazioni, così da poter utilizzare il tablet praticamente ovunque si desideri. Il pairing è rapido, sono ottime le combinazioni di tasti (anche se macchinose all’inizio), la corsa dei tasti è piacevole e permette sicuramente di scrivere anche per lunghe giornate senza difficoltà.

L’unico difetto? il layout, non essendo quello europeo, a cui noi tutti siamo abituati al giorno d’oggi, ci potremmo trovare in difficoltà, almeno inizialmente. Sia per la penna che per la tastiera, la durata della batteria è in parte relativa, tutto dipenderà da quanto resteranno collegate al tablet (la penna va posizionata nella parte superiore del lato lungo di destra).

 

Huawei MatePad Pro 13.2 – la prova conclusiva

20

Dopo aver utilizzato quotidianamente Huawei MatePad Pro 13.2 per oltre un mese, non possiamo che confermare quanto di buono vi avevamo raccontato nel corso della nostra recensione. Il prodotto nulla ha da invidiare ad un top di gamma come Galaxy Tab S9+/Ultra, sia in termini di disponibilità di applicativi, che proprio di funzioni che permettano di gestire appieno la produttività. Dopo averli provati entrambi, infatti, siamo certi dell’ottima qualità di MatePad Pro 13.2, il quale non presenta differenze rispetto al suddetto modello di casa Samsung.

La stilo in alcune occasioni appare presentare un leggero lag, rispetto alle aspettative, pur comunque supportando tantissimi livelli di pressione differenti. La tastiera può rappresentare davvero il prodotto che vi farà compiere il salto di livello, quel giusto accessorio che vi aiuterà a sostituire il notebook, almeno durante i vostri viaggi e le vacanze, senza perdere nulla in termini di potenza e di usabilità quotidiana.

Related articles

WhatsApp: arriva la sezione dei contatti online di recente

Un'interessante novità è stata scovata in queste ore all'interno dell'ultima beta dell'app WhatsApp per dispositivi Android. Di che...

Cambiamenti climatici: perché l’inflazione può influenzarli?

Negli ultimi decenni, l'inflazione è diventata una delle principali preoccupazioni economiche a livello globale. Allo stesso tempo, i...

Nuove specie di canguri giganti fossili scoperti in Australia e Nuova Guinea

Paleontologi della Flinders University hanno scoperto tre nuove e affascinanti specie di canguro gigante fossile provenienti da Australia...

Recensione Vasco Translator V4: un traduttore simultaneo in 108 lingue

Vasco Translator V4 è un piccolo dispositivo che apre le porte verso un mondo infinito di opportunità, la perfetta soluzione per...