Recensione AOC AG344UXM: uno splendido monitor mini LED a 170Hz

Date:

Share post:

AOC AG344UXM è un monitor mini LED davvero imbattibile, con una diagonale da 34 pollici ed una frequenza di aggiornamento a 170Hz, vuole a tutti gli effetti ritagliarsi un grandissimo spazio nel cuore di milioni di appassionati al mondo del gaming. Il prezzo è elevato, dato che ci vogliono quasi 2000 euro per il suo acquisto, ma riuscirà a convincere? scopriamolo assieme nella recensione completa.

 

Estetica e Design

Il prodotto oggetto della nostra recensione appartiene alla serie AGON Pro di AOC, e lo notiamo prima di tutto dall’impatto estetico, un design aggressivo e marcato, che spinge al massimo l’aggressività, infarcendo il tutto con numerosi LED RGB posti nella parte posteriore (con giochi di luce personalizzabili dal menù di sistema), nonché un proiettore LED sulla base che proietta il logo AGON direttamente sul piano di lavoro.

Il case è realizzato interamente in plastica, opaca di ottima qualità, nell’utilizzo quotidiano non abbiamo mai notato scricchiolii o difficoltà di alcun tipo. Le dimensioni sono indubbiamente molto generose, infatti il prodotto raggiunge ben 372,5 x 816,4 x 87,9 millimetri, senza includere la base. Lo schermo non è curvo, fermo restando godere di un buonissimo angolo di visione.

Il sistema di controllo è focalizzato interamente sul pad posteriore, che permette di spostarsi agevolmente all’interno dei menù, per la modifica dell’input, dei LED RGB nella parte posteriore, del refresh rate e tantissime opzioni che rendono l’AOC AG344UXM sicuramente personalizzabile ed adattabile alle proprie esigenze.

A mantenere saldo ed affidabile un prodotto molto grande ed ingombrante, troviamo uno stand di assoluta qualità, realizzato prevalentemente in metallo, con la colorazione nero/rossa della linea Agon Pro, garantisce un appoggio saldo su qualsiasi superficie. Una volta posizionato non dovete temere nulla, il prodotto non si sposterà di un centimetro.

Apprezzata è la regolazione in altezza, di 130 millimetri, per raggiungere più posizioni possibili, con inclinazione -5/23 gradi, e rotazione -20/20. Una volta installata la base, operazione rapida ed alla portata di tutti, le dimensioni generali saranno di 816,4 x 400,14 ed un’altezza che complessivamente varia tra 467,74  e 597,74 millimetri, senza dimenticarsi del peso complessivo di 17,7 kg. Ciò che stupisce è forse lo spessore del monitor, ben 8,7 centimetri, ed un consumo elevato, pari a circa 142 watt.

 

Specifiche e Prestazioni

L’AOC AG344UXM presenta un pannello da 34 pollici di diagonale (precisamente 86,4 centimetri), un IPS con retroilluminazione mini LED, completamente piatto. Il rapporto d’aspetto in 21:9 permette di godere di tutta l’ampiezza del monitor, certificazione VESA HDR1000 e tempo di risposta di 1ms, la luminosità di 1000 nit è più che sufficiente per l’utilizzo in qualsiasi ambiente, mentre la risoluzione UWQHD, più precisamente 3440 x 1440 pixel, permette di godere appieno di ogni singolo dettaglio o informazione. Le cornici su 3 lati sono davvero sottilissime, apprezziamo una sorta di infinity display, che rende l’esperienza decisamente più immersiva e coinvolgente.

Indubbiamente il modello recensito è di fascia altissima, con una resa precisa, in grado di mostrare all’occhio tutte le singole sfumature di colori (1,07 miliardi, supporto al 99% del DCI-P3 e 93% di Adobe RGB), e la possibilità comunque di apprezzare anche neri che si avvicinano molto all’assoluto (anche se non a livello di un OLED). Il dettaglio e la nitidezza sono indubbi, il tutto mitigato da una frequenza di aggiornamento 170Hz, per godere di una fluidità generalmente di livello superiore.

Considerando il suo essere completamente piatto, il prodotto presenta un angolo di visione molto ampio, tale da estendere l’usabilità anche a più utenti, pari a 178 gradi sia in orizzontale che in verticale. Tra le specifiche tecniche da tenere bene a mente troviamo sicuramente l’Adaptive Sync (comunemente conosciuto anche come VRR), con intervallo di sincronizzazione che varia tra 48 e 170 Hz.

Essendo un modello nato per il gaming, sono presenti tantissime modalità di default, con differenziazioni in relazione allo stile del gioco: MMORP, Shooters, RT, Beat’m Up, Action o Racing, racchiuse in 5 modalità, di cui due personalizzabili. Da non trascurare la piena compatibilità con Xbox Series X 120Hz.

La connettività, integrata nella parte posteriore, è comunque molto variegata ed in grado di soddisfare anche l’utente più esigente. Nello specifico troviamo due ingressi HDMI 2.1, una displayport 1.4, ben quattro porte USB standard, due jack da 3,5mm per ingresso microfono e uscita audio, per finire con una porta USB-C 3.2. Quest’ultima offre il power delivery fino a 90 watt, funzione utilissima ad esempio per caricare il proprio notebook, collegandolo direttamente al monitor stesso (senza la presa di corrente).

In un mare di positività e di prestazioni davvero interessanti, forse la meno allineata con la fascia di prezzo è la qualità audio. Sull’AOC AG344UXM sono presenti due altoparlanti da 8 watt, con supporto a DTS, dal volume più che sufficiente anche per un ambient da 35 metri quadrati, ma generalmente migliorabili, in termini di dettaglio e nitidezza. I bassi potevano essere più corposi e definiti, ciò che manca è proprio una maggiore definizione generale del suono.

 

AOC AG344UXM: conclusioni

In conclusione l’AOC AG344UXM è un monitor che può soddisfare tutte le richieste degli utenti con prestazioni da urlo ed una qualità generalmente incantevole. La lunghissima diagonale permette di godere di un’area di lavoro quasi illimitata, grazie anche al supporto al Picture by Picture, ovvero la possibilità di utilizzare più sorgenti contemporaneamente sullo stesso schermo, ed angoli di visione che si avvicinano pericolosamente ai 180 gradi.

Il Mini LED riesce a limare i difetti di un IPS LCD, sebbene non raggiunga il livello di un OLED, molto buoni invece gli ingressi ed ovviamente il refresh rate a 170Hz. Unica nota negativa il comparto audio, poteva essere qualitativamente migliore, considerando la fascia di prezzo di posizionamento.

Related articles

Influenza aviaria: quanto è a rischio l’uomo?

L'influenza aviaria è una di quelle patologia che tornano alla cronaca ciclicamente a seconda dei ceppi e di...

Il mistero del “lago fantasma” Tulare: scompare ancora una volta dopo una breve riapparizione

Il lago Tulare della California, conosciuto anche come Pa'ashi dalla tribù indigena Tachi Yokut, ha una storia intricata...

Threads di Instagram è un successo, ma nasconde un’insidia non da poco

Threads è la nuova funzione di Instagram che rende il noto social network di Meta molto più simile a Twitter, gli...

Scienza: perché rimaniamo affascinati dalle eclissi solari?

Le eclissi solari, quegli eventi celesti che vedono la Luna oscurare parzialmente o completamente il disco solare, continuano...