Recensione Jimmy H10 Flex – aspirapolvere potente e flessibile

Date:

Share post:

Jimmy, brand nato nel 1994 e da anni operante in Italia, nel settore degli elettrodomestici per la casa, ha lanciato sul mercato un aspirapolvere flessibile, una variante del top di gamma H10 Pro, il suo nome Jimmy H10 Flex. Scopriamolo assieme nel dettaglio con la nostra recensione completa.

 

Estetica e Design

Direttamente all’interno della confezione di Jimmy H10 Flex possiamo trovare un buon quantitativo di accessori che permettono di godere di un ampio margine di versatilità di utilizzo, numericamente maggiori rispetto alle dirette concorrenti (per chiarezza riportiamo qui sopra lo screenshot dalla pagina ufficiale con tutti gli accessori inclusi). In primis troviamo la spazzola motorizzata (con due rulli: adatto a tutti i pavimenti e per i tappeti), un tubo flessibile (che permette quindi di flettere l’aspirapolvere), una mini spazzola morotizzata, una spazzola morbida, il connettore angolare, la bocchetta 2-in-1 per gli imbottiti e la bocchetta per fessure completamente flessibile con LED integrato. Una buonissima dotazione che, considerando il prezzo di listino di circa 399 euro, la rende molto versatile.

A differenza della sorella maggiore H10 Pro, il modello recensito non dispone di una base di appoggio, in confezione è presente solo un supporto a muro da fissare con tasselli e viti. Un minus da non sottovalutare, proprio perché la scopa di per sé non riesce a stare in piedi da sola, ed è un peccato (non tutti gli utenti sono disposti a bucare il muro), dato che lo stesso supporto permetterebbe l’integrazione di tre accessori complementari.

Il prodotto è realizzato nel giusto mix tra plastica metallo, come il tubo principale ad esempio, per il resto la costruzione è di alto livello e denota una grande attenzione al dettaglio da parte del produttore stesso. L’assemblaggio iniziale richiede pochissimi secondi, è tutto ad incastro, senza alcuna nozione specifica, ed anche la rimozione dei vari accessori è sostanzialmente alla portata di tutti (anche il disincastro non è particolarmente complicato). Al netto di dimensioni allineate con gli altri modelli dello stesso tipo (il tubo flessibile è lungo 63 centimetri), il peso di poco più di 3kg la rende facilmente maneggevole anche per lunghe sessioni di utilizzo.

 

Accessori

Focalizziamo subito la nostra attenzione sugli accessori, o meglio sulla spazzola motorizzata principale, con rullo intercambiabile che parte dal più classico morbido, utilizzabile praticamente su ogni superficie, ed una che intermezza inserti in silicone con spazzole morbide nata per la pulizia di tappeti e moquette (ma può andare bene su ogni pavimento). Il cambio del rullo è un’operazione semplicissima, richiede davvero 1 minuto per farlo, i materiali di costruzioni sono robusti ed affidabili, il tutto è impreziosito dalla presenza del LED appena sopra il rullo, andando così ad illuminare la parte anteriore.

E’ presente un sensore polvere, che permette alla scopa di incrementare la potenza in relazione al livello di sporcizia rilevato, ed allo stesso tempo di mostrarlo con i colori (rosso o blu) direttamente sul piccolo display integrato nel manico. Il suo punto di forza è chiaramente il tubo flessibile, basta premere un pulsante per inclinare la scopa fino a raggiungere 90 gradi, pulendo così senza problemi sotto i mobili o le poltrone, grazie anche alla presenza di una comoda rotellina che ne favorisce lo scivolamento.

La presenza del tubo con LED integrato è un piccolo fiore all’occhiello che coccola l’utente nelle operazioni più complesse, completano il set di accessori le classiche spazzole: con il focus sulla piccola motorizzata per acari e batteri da utilizzare su divani e materassi. Una buonissima dotazione per il prezzo di vendita dell’Jimmy H10 Flex, pronta a renderla molto più versatile del previsto.

 

Hardware e Specifiche

Il motore è brushless Hercules da 600W, con una potenza di aspirazione molto elevata, fino a 245 AW (addirittura superiore a Dyson Submarine che si ferma a 240 AW). La tecnologia rientra nella ciclonica a cui siamo abituati, con la gestione in orizzontale (grazie alla Horizontal Cyclone proprietaria), riducendo le ostruzioni e migliorando la separazione della polvere dall’aria stessa, con filtraggio a 5 stadi, grazie al filtro HEPA in ingresso, il filtri a griglia metallica, il filtro in spugna prima dell’uscita dell’aria, nonché comunque il separatore ciclonico.

Sul manico troviamo un display LCD con orientamento diretto verso l’utente, sul quale si nota la carica residua (espressa in minuti di pulizia), l’esito dell’analisi del sensore dello sporco (anche se la linea è troppo verso il basso), e la modalità attuale di utilizzo. Quest’ultima può essere cambiate premendo uno dei due pulsanti fisici, selezionando una delle quattro potenze disponibili. Indubbiamente la potenza di aspirazione è elevatissima, il consiglio è di settarla sempre in Auto, così da sfruttare la gestione automatica della potenza, anche per riuscire a godere di una maggiore autonomia (per i più esigenti sono disponibili anche Turbo, Max e Eco).

La rotazione automatica della spazzola la rende facilmente utilizzabile su qualsiasi superficie, l’unico difetto è la presenza di piccole ruote nella parte inferiore (in parole povere sono assenti le posteriori più grandi), con una maggiore richiesta di manutenzione, proprio perché si vanno ad insinuare più facilmente capelli e peli di animali. Ciò non va ad inficiare lo scorrimento sulle superficie, risultando una aspirapolvere molto maneggevole e facile da utilizzare, forse leggermente pesante.

La rumorosità resta perfettamente allineata con gli altri modelli in commercio, non arriva ai livelli di un Dyson, però in modalità Max può raggiungere 69 dB, per scendere poi in Eco a soli 60dB. La batteria, come anticipato, è completamente removibile, è da 8x2500mAh, con una autonomia di 50 minuti circa in modalità eco e 8 minuti in Max (considerando l’utilizzo della spazzola motorizzata), altrimenti la stessa sale fino ad un massimo di 80 minuti. Se utilizzata in modalità Auto, l’autonomia dipenderà direttamente da quanto sporco c’è all’interno dell’abitazione, però vi possiamo dire essere allineata con 30 minuti di utilizzo. Il serbatoio è da 600ml, una capienza più che sufficiente per la maggior parte degli utilizzi, è facilmente svuotabile (oltre che removibile), basterà infatti aprire il piccolo sportellino laterale, per riuscire ad accedere al suo contenuto, oppure rimuoverlo e portarlo in prossimità del cestino dove versarlo.

 

Jimmy H10 Flex – conclusioni

In conclusione Jimmy H10 Flex è una aspirapolvere senza fili affidabile e di ottima qualità, che punta fortissimo sulla potenza di aspirazione, mantenendo comunque la rumorosità non elevata, aggiungendo il tubo piegabile a 90 gradi (già incluso in confezione), che la rende molto più versatile e facile da utilizzare. Completano gli aspetti positivi i materiali di costruzione di ottima qualità, nonché il suo essere facilmente smontabile e da mantenere sempre pulita. Dall’altro lato della medaglia troviamo forse un peso leggermente superiore al normale, e l’assenza delle ruote posteriori, che l’avrebbero resa ancora più facile da pulire.

Il suo prezzo è di soli 399 euro, può essere acquistata direttamente su Amazon, con consegna in pochissimi giorni. Se interessati la potete ACQUISTARE QUI.

 

 

Jimmy H10 Flex

399 euro
8.4

Estetica e Design

8.5/10

Potenza di aspirazione

9.0/10

Funzioni e caratteristiche

8.0/10

Prestazioni

8.5/10

Prezzo

8.0/10

Pros

  • Estremamente potente
  • Maneggevole
  • Tubo flessibile a 90 gradi
  • Materiali di qualità
  • Prezzo adeguato

Cons

  • Leggermente pesante
  • Mancano le ruote posteriori grandi

Related articles

Il Futuro dell’Oceano Atlantico: Chiusura da Gibilterra e un Nuovo Anello di Fuoco in Vista

L'Oceano Atlantico, pur sembrando eterno nella nostra scala temporale, è soggetto al ciclo di Wilson che lo vede...

I nuovi iPad Pro saranno incredibilmente sottili

Manca oramai pochissimo al lancio della nuova generazione di iPad Pro e su internet stanno trapelando sempre più...

Alzheimer prima dei vent’anni: il caso

La maggior parte dei casi di Alzheimer si presentano oltre una certa età, di solito oltre ai 70...

Sempre più contactless: il futuro dei pagamenti è già qui

Il denaro sempre più contactless: una tendenza inarrestabile. Dalle carte contactless ai pagamenti con lo smartphone, il modo...