Recensione Vasco Translator V4: un traduttore simultaneo in 108 lingue

Date:

Share post:

Vasco Translator V4 è un piccolo dispositivo che apre le porte verso un mondo infinito di opportunità, la perfetta soluzione per gli utenti che amano girare il mondo, ma ovviamente non hanno a disposizione un bagaglio culturale talmente ampio da conoscere nel dettaglio ogni lingua. In questo ambiente entra in gioco il traduttore simultaneo, fidato compagno di viaggio che saprà tradurre oltre 108 idiomi in pochissimo tempo. Scopriamolo meglio da vicino con la nostra recensione completa.

 

Estetica e Design

I produttori hanno puntato fortissimo sulla portabilità, essendo comunque un dispositivo da utilizzare in mobilità, per questo motivo il design di Vasco Translator V4 è assolutamente minimale, ridotto all’osso, ha una forma rettangolare (allungata verso l’alto), con una back cover con rivestimento in gomma, atta a proteggerlo dagli urti e dai graffi (a cui potrebbe essere sottoposto ad esempio durante il trasporto in uno zaino, o in borsa).

Si può imbracciare tranquillamente con una mano, infatti le dimensioni raggiungono 149 x 55 x 10 millimetri, con un peso di soli 134 grammi; il grip è ottimo, grazie appunto al rivestimento soft-touch, facilitando l’utilizzo ad esempio con mani bagnate o sudate. I materiali sono leggeri e resistenti, offrono una elevata affidabilità nell’utilizzo sul lungo-medio periodo, pur mantenendo elevata anche l’eleganza generale del prodotto stesso. L’unico difetto, se proprio ne dovessimo trovare uno, riguarda una back cover pronta a sporcarsi con facilità, e soprattutto molto difficile da pulire.

 

Hardware e Specifiche

Il sistema di controllo si affida principalmente ad un ampio display da 5 pollici di diagonale, un IPS LCD con risoluzione di 576 x 1440 pixel, completamente retroilluminato ed a colori, oltre che touchscreen. La regolazione della luminosità è automatica, con un buon valore massimo che ne facilita l’utilizzo anche sotto la luce solare diretta, o all’aperto. Il touchscreen è rapido, gli input vengono recepiti molto rapidamente dal sistema, senza ritardi o lag particolari da segnalare. Si nota essere un IPS LCD con una luce blu abbastanza marcata, per lo scopo per il quale è stato creato è comunque più che sufficiente.

Il processore è un MediaTek quad-core, con 2GB di RAM e 32GB di memoria interna, affiancato comunque da connettività WiFi single-band 2.4GHz, bluetooth e modem 4G con connessione gratuita. Le precedenti connessioni wireless vengono in primis utilizzate per installare gli aggiornamenti di sistema (ricevibili via OTA), ma sopratutto per collegare eventuali accessori come auricolari o cuffie, per facilitare la traduzione. La possibilità di sfruttare invece internet gratis vita in oltre 200 paesi, è un plus assolutamente lodevole e da segnalare, un qualcosa che vi farà dormire sonni tranquilli, ovunque vi recherete (e non dovrete temere di pagare abbonamenti aggiuntivi).

Non manca infine una batteria integrata, non removibile, da 2400mAh, ricaricabile tramite la porta USB-C integrata direttamente nella parte inferiore. L’autonomia è complessivamente più che buona, secondo l’azienda dovrebbe arrivare a circa 5 giorni di utilizzo, più realistici sono 3-4 giorni di utilizzo stress.

 

Funzioni e Prestazioni

Vasco Translator V4 è un traduttore simultaneo che permette di comunicare liberamente in oltre 108 lingue differenti, coprendo quindi circa il 90% della popolazione di tutto il mondo. La semplicità di avere sempre a portata di mano un interprete è davvero impagabile, aprendoci le porte verso un futuro radioso e diffuso in tutto il mondo. Le funzioni raggiungibili sono sostanzialmente quattro:

  • Conversazione – il più semplice traduttore vocale, tramite il quale parlare direttamente al microfono del prodotto, ed attendere in pochissimi secondi la traduzione nella lingua selezionata, con pronuncia madrelingua.
  • Foto – basterà scattare un’immagine, sfruttando la fotocamera posteriore, di un cartello, di un foglio, di un libro, di un menù o di qualsiasi area contenente del testo, affinché il prodotto lo riconosca, per poi tradurlo automaticamente nell’idioma selezionato.
  • Testo – in questo caso spetterà a voi scrivere il testo da traduttore, lo potrete dettare (con un riconoscimento davvero lodevole e ben fatto), oppure digitare sfruttando la piccola tastiera disponibile a schermo.
  • Chat di Gruppo – è possibile creare, o partecipare, ad una chat con molti altri utenti, così da avere una diretta traduzione simultanea.

E’ presente anche la sezione Apprendimento, che permetterà all’utilizzatore di apprendere il vocabolario di oltre 28 lingue, così da conoscere lo stretto indispensabile per non avere alcun tipo di problema per il proprio viaggio. Il tutto viene organizzato in una serie di lezioni, ben organizzate ed adatte sia al pubblico più giovane ed inesperto, che ai più navigati. Tutte le funzionalità descritte sono perfettamente a fuoco, forse abbiamo notato una eccessiva lentezza del processore nell’apertura dei menù, per il resto però non possiamo che elogiarlo, risultando adattissimo per gli utenti che sono soliti viaggiare molto.

 

Vasco Translator V4 – conclusioni

In conclusione Vasco Translator V4 è il prodotto perfetto, da acquistare ad occhi chiusi soprattutto se avete in programma un viaggio, anche per lungo tempo, in un’area di cui non conoscete l’idioma, o più semplicemente gli abitanti non sono soliti parlare la lingua inglese. E’ un dispositivo leggero, facilmente maneggiabile, dalla buona autonomia, con altoparlanti funzionali e molto potenti (infatti hanno un volume molto elevato), un display facilmente leggibile, ed oltre 108 lingue compatibili. Cosa volere di più?.

 

Related articles

Recensione Fujifilm Instax Mini 99: una instant camera dal sapore vintage

Fujifilm Instax Mini 99 è l'ultima instant camera dell'azienda nipponica, rappresentante un chiaro messaggio d'amore alla fotografia del passato,...

Neurogenesi: migliorarla per il trattamento del Parkinson

Il morbo di Parkinson è una malattia neuro degenerativa caratterizzata dalla perdita di neuroni dopaminergici nella substantia nigra,...

La recente tempesta solare è stata così intensa che si è fatta sentire sul fondo del mare

Una potente tempesta solare ha generato aurore spettacolari visibili alle quali in molti hanno avuto la fortuna di...

Alcol: quanto tempo impiega il nostro cervello per riparare i danni?

L'alcol è una sostanza che può avere effetti profondamente negativi sul cervello umano, causando danni che possono variare...