Caro vecchio Facebook: sempre meno giovani sul social, boom di “anziani”

Date:

Share post:

È ufficiale: Facebook è destinato alle persone più anziane. Adolescenti e giovani adulti stanno abbandonando il social network di Mark Zuckerberg che – secondo quanto emerso da un recente report – giorno dopo giorno guadagna la popolarità degli utenti over 55.

Nel 2018, 2,2 milioni di ragazzi dai 12 a 17 anni e 4,5 milioni di ragazzi da 18 a 24 anni usufruiranno regolarmente di Facebook nel Regno Unito – 700.000 in meno rispetto al 2017-  in quanto gli utenti più giovani potrebbero avere difficoltà con servizi come Snapchat, secondo eMarketer.

Un’impennata degli utenti più anziani significa che quest’anno gli iscritti con oltre 55 anni d’età diventeranno la seconda maggiore popolazione della piattaforma. Il report afferma che mentre finora il social network ha avuto successo nel mantenere alto l’interesse degli utenti più giovani passando a servizi come Instagram, acquisita nel 2012 per 1 miliardo di dollari, i disertori ora si stanno dirigendo sempre più verso la rivale Snapchat.

Facebook ha un problema con gli adolescenti. Questa ultima previsione indica che è più di una semplice teoria. Fino ad ora è stato in grado di fare affidamento sulle novità che Instagram ha messo in rete. Tuttavia, il pubblico più giovane è sempre più affascinato da Snapchat. Ed ora emergono i primi segnali del fatto che gli utenti più giovani dei social network comincino a migrare verso il social rivale”, ha commentato Bill Fisher, analista senior di eMarketer nel Regno Unito.

Fisher ha inoltre affermato che negli ultimi tre anni Snapchat ha più che raddoppiato il tasso di utilizzo dei social network e delle app nel Regno Unito, portandolo al 43%.

La statistica rivela che con l’avanzare dell’età di Facebook – che ha da poco festeggiato il suo quattordicesimo compleanno – ha conseguentemente attirato a sé la sua base di utenti e la sua popolarità tra gli anziani. La crescita maggiore è stata difatti rilevata con 500.000 nuovi over 55 che dovrebbero entrare a far parte della piattaforma social entro quest’anno: in totale, nel 2018 ci saranno 6,4 milioni di utenti tra i 55 e i 65 anni di età.

Richard Broughton, analista di Ampere, ha così commentato il report: “Ci sono un paio di fattori in gioco. Uno è che le persone anziane tendono ad essere in ritardo con le novità di internet, ma con l’esperienza video e fotografica di Facebook trovano una piattaforma con cui desiderano stare al passo con la vita sociale dei loro figli e nipoti”.

Il mese scorso, il social blu ha annunciato un’ importante revisione del suo algoritmo del news feed per dare priorità a quello che amici e familiari condividono, riducendo al contempo la quantità di contenuti non pubblicitari di editori e marchi. Zuckerberg si è impegnato “affinché il tempo utilizzato su Facebook sia ben speso”, aggiungendo che il 2017 si è rivelato uno “difficile” per la società, che ha affrontato i problemi tra cui il suo ruolo nella diffusione di notizie false e la preoccupazione che lo stesso social sia stato utilizzato come piattaforma per l’ingerenza russa nelle elezioni americane.

Ad ogni modo, nel complesso, Facebook rimane il sito di social networking più popolare nel Regno Unito con 32,6 milioni di utenti regolari totali quest’anno. La base di utenti di Instagram crescerà da 15,7 milioni a 18,4 milioni, Snapchat passerà da 14,8 milioni a 16,2 milioni, mentre Twitter passerà da 12,4 milioni a 12,6 milioni.

Il mese scorso, il colosso di Menlo Park ha registrato un utile di 4,3 miliardi di dollari per l’ultimo trimestre dello scorso anno, con un aumento del 61% su base annua.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

venti − 10 =

Related articles

Microsoft: su Windows 11 l’IA solo per le cose più importanti

E' il momento dell'IA, questo è in dubbio, la stiamo vedendo applicata in tantissimi ambiti, in alcune occasioni...

Energia vulcanica: la Spagna inaugura una nuova era energetica

In un progresso rivoluzionario nel campo delle energie rinnovabili, un gruppo di ricercatori spagnoli ha recentemente annunciato di...

Il Mistero del Pianeta Zombie 8 Ursae Minoris b: Nuove Scoperte Sfidano le Teorie

Gli astronomi hanno riacceso l'interesse per 8 Ursae Minoris b (8 UMi b), noto anche come Halla, un...

Tagliare i ponti con la famiglia: fenomeno sempre più diffuso

Negli ultimi anni, tagliare i ponti con la propria famiglia è diventato un fenomeno sempre più diffuso. Questo...