In arrivo funzioni a pagamento su Instagram, Facebook e WhatsApp

Date:

Share post:

Siamo abituati ad utilizzare i servizi di Meta completamente gratis. Presto, le cose potrebbero cambiare. Stando ad un indiscrezione data da The Verge, Meta avrebbe creato una nuova divisione aziendale volta all’ideazione di funzionalità da proporre a pagamento. Presto WhatsApp, Facebook e Instagram potrebbero non essere più gratis. Scopriamo maggiori dettagli a riguardo.

Già oggi, i social di Mark Zuckerberg propongono una serie di piccole funzioni a pagamento. Quello che, però, potrebbe accadere nei prossimi mesi è qualcosa di differente. Intere esperienze potrebbero essere offerte agli utenti solo a fronte del pagamento di una somma di denaro. Perché tale scelta? Per sopperire alle perdite che l’azienda sta subendo dalle pubblicità.

 

WhatsApp: funzioni stimolanti che invogliano gli utenti a pagare

Non si ha idea di quelle che potrebbero essere le funzioni che Meta proporrà all’interno dei suoi social. La cosa certa è che non si tratterà sicuramente dell’opzione “paga per non vedere la pubblicità”. Pare che l’azienda stia cercando di ideare una serie di funzioni che stimolino l’interesse dell’utente medio e che lo invoglino a pagare con entusiasmo. Si parlerebbe, quindi, di vere e proprie esperienze complete, non di semplici funzioni. Come già detto, Meta ha messo in mezzo questa novità perché sta registrando un calo di entrate da parte delle pubblicità, la sua prima fonte di guadagno. Come la prenderanno gli utenti?

Pare proprio che non manchi molto all’arrivo di WhatsApp, Facebook e Instagram “a pagamento”. Una nota positiva, però, c’è. Gli utenti continueranno ad avere la possibilità di utilizzare i servizi in maniera totalmente gratuita. Il pagamento, infatti, non sarà obbligatorio, ma servirà solo a sbloccare le “esperienze esclusive”. Quali siano queste esperienze ancora non ci è dato saperlo. Restate in attesa per tutti gli aggiornamenti a riguardo.

Francesco Bassetti
Francesco Bassetti
Studente universitario di biotecnologie appassionato al mondo Apple e della tecnologia in generale

Related articles

Tè Kukicha: un tesoro giapponese per la salute, quasi più del matcha

Il Tè Kukicha, noto anche come "Tè dei Rametti" o "Tè Twig", è una varietà unica e salutare...

WhatsApp: arriva un nuovo modo per trasferire file

Qualche tempo fa, vi abbiamo parlato di una nuova funzione WhatsApp in via di sviluppo riguardante una modalità...

Vitamina D: non un segreto per non invecchiare

Invecchiare è un processo irreversibile, almeno allo stato attuale e con le nostre conoscenze, ma sicuramente è rallentabile....

Influenza aviaria: quanto è a rischio l’uomo?

L'influenza aviaria è una di quelle patologia che tornano alla cronaca ciclicamente a seconda dei ceppi e di...