Cambiamento climatico e Covid-19: le malattie fungine sono in aumento

Date:

Share post:

Sempre più i funghi pericolosi per la nostra salute stanno navigando nella nostra area geografica, soprattutto a causa del cambiamento climatico. Inoltre le malattie fungine sono aumentate con la pandemia da Covid-19, secondo un nuovo rapporto dell’OMS. In questa settimana è stato pubblicato il primo elenco in assoluto di patogeni prioritari per i funghi, catalogando 19 organismi che gli esperti hanno identificato come la più grande minaccia per la salute pubblica.

Attualmente, le infezioni fungine ricevono meno dell’1,5% di tutti i finanziamenti per la ricerca sulle malattie infettive, suggerendo che il vero carico sanitario dei funghi è sconosciuto, mentre la maggior parte delle linee guida per il trattamento sono informate da prove limitate e opinioni di esperti. Emergono dall’ombra della pandemia di resistenza antimicrobica batterica, le malattie fungine invasive stanno diventando sempre più resistenti ai trattamenti, diventando una preoccupazione sempre più urgente per la salute pubblica in tutto il mondo.

 

Malattie fungine, scoperto un legame con il cambiamento climatico e Covid-19

Il rapporto, che ha coinvolto più di 400 esperti di micologia e una revisione di oltre 6.000 documenti di ricerca, ha classificato i patogeni fungini in base all’impatto sulla salute pubblica e al rischio di resistenza ai farmaci antimicotici. Dei 19 funghi inclusi, quattro sono stati identificati come prioritari critici. Questi includevano Aspergillus fumigatus e Candida albicans, i due patogeni fungini più comuni a livello globale, così come Cryptococcus neoformans , che è una delle principali cause di morte nelle persone con HIV. L’ Aspergillus fumigatus colpisce principalmente i polmoni, mentre la Candida albicans è la causa più comune di mughetto e le infezioni invasive nei pazienti vulnerabili hanno tassi di mortalità elevati. I tassi di infezione di entrambi i patogeni sono aumentati in molti paesi durante la pandemia di Covid-19.

Il quarto patogeno a priorità critica, Candida auris, cresce come lievito ed è stato scoperto per la prima volta nell’uomo nel 2009. Semplicemente non esisteva prima di allora. È apparso letteralmente in tutto il mondo allo stesso tempo e stiamo ancora cercando di capire perché e come. L’agente patogeno è intrinsecamente resistente alla maggior parte dei farmaci antimicotici disponibili e ha un alto potenziale di focolaio. Inoltre i ricercatori hanno scoperto anche che la diffusione degli agenti patogeni in precedenza era limitata ad alcune regioni.

Il Cryptococcus gatii, ad esempio, si è diffuso dalle regioni subtropicali alle regioni temperate. Si pensava che Talaromyces marneffei fosse limitato al sud-est asiatico, ma è stato trovato più a nord in Cina. Ciò può essere in parte dovuto al fatto che viene cercato, ma penso che sia più che stia davvero espandendo la sua gamma e questo probabilmente è legato al cambiamento climatico. Affrontare le malattie fungine invasive richiederà maggiori finanziamenti per nuovi antimicotici e una migliore diagnostica. Ci sono solo quattro classi di antimicotici attualmente disponibili e lo sviluppo di nuovi farmaci è stato difficile a causa delle somiglianze tra le cellule fungine e di mammifero. Ciò che è in grado di uccidere un fungo è in grado di distruggere una cellula umana.

Foto di Welcome to all and thank you for your visit ! ツ da Pixabay

Marco Inchingoli
Marco Inchingoli
Nato a Roma nel 1989, Marco Inchingoli ha sempre nutrito una forte passione per la scrittura. Da racconti fantasiosi su quaderni stropicciati ad articoli su riviste cartacee spinge Marco a perseguire un percorso da giornalista. Dai videogiochi - sua grande passione - al cinema, gli argomenti sono molteplici, fino all'arrivo su FocusTech dove ora scrive un po' di tutto.

Related articles

L’impatto emotivo del rifiuto è equivalente al dolore fisico

Il rifiuto, un'esperienza universale nell'interazione umana, ha dimostrato di avere un impatto emotivo profondo, spesso paragonabile al dolore...

Eclissi Solari nel Prossimo Decennio: 2026-2034

Tra il 2026 e il 2034, ci saranno diverse eclissi solari visibili in diverse parti del mondo, offrendo...

WhatsApp: arriva la sezione dei contatti online di recente

Un'interessante novità è stata scovata in queste ore all'interno dell'ultima beta dell'app WhatsApp per dispositivi Android. Di che...

Cambiamenti climatici: perché l’inflazione può influenzarli?

Negli ultimi decenni, l'inflazione è diventata una delle principali preoccupazioni economiche a livello globale. Allo stesso tempo, i...