Glutine: rivelazione di “fonti nascoste” nei cibi: come evitare le trappole inaspettate

Date:

Share post:

Il glutine, comunemente associato a pane e torte, è un intruso silenzioso che può trovarsi in una vasta gamma di alimenti, persino in prodotti quotidiani come dentifricio e salsa di soia. Questo può rivelarsi complicato per chi ha problemi di salute legati al glutine, come la celiachia o l’intolleranza. Anche per coloro che non soffrono di tali condizioni, è utile conoscere le fonti “nascoste” di questa proteina per mantenere una dieta consapevole.

 

Alimenti che contengono glutine

Il glutine è presente in alimenti a base di grano, come prodotti da forno, biscotti, cracker, pane e pasta. Va notato che il glutine si trova anche in altri cereali come segale, orzo e triticale, quest’ultimo un incrocio tra grano e segale. Prodotti come birra, malto e lievito di birra possono contenere glutine a causa dell’orzo.

Fonti insospettabili di glutine

Il glutine agisce come legante e addensante, portando a sua insaputa in prodotti trasformati come salumi, hot dog, salame, salsiccia, imitazioni di pesce e sostituti della carne. Zuppe e sughi spesso contengono farina di frumento come addensante, mentre articoli come salsa di soia e miso possono nascondere il glutine.

 

Contaminazione incrociata e alimenti etichettati “Senza Glutine”

Anche cibi etichettati come “senza glutine” nei ristoranti possono essere fonti nascoste a causa della contaminazione incrociata. Questa si verifica quando cibo senza glutine entra in contatto con utensili o superfici che hanno toccato il glutine, aumentando il rischio di ingestione involontaria.

Come evitare le fonti nascoste

1. Conoscere il Grano in Tutte le Forme: Familiarizzarsi con tutte le forme di grano, incluse varianti come farro, semola, udon, e altre.
2. Evitare Ingredienti Sospetti: Prestare attenzione a ingredienti come “amido, maltodestrina, sciroppo di glucosio” che possono celare il glutine.
3. Lasciare Fuori l’Incerto: In caso di dubbio sulla presenza di glutine, evitare il consumo.
4. Attenzione alla Contaminazione Incrociata: Prestare attenzione alla possibile contaminazione incrociata durante la preparazione del cibo.

La consapevolezza di queste fonti nascoste di glutine è cruciale per garantire una dieta sicura e salute per tutti. Si consiglia di essere informati sulle esigenze dietetiche di chi si sta servendo, contribuendo a mantenere la salute di tutti.

Immagine di Freepik

Federica Vitale
Federica Vitalehttps://federicavitale.com
Ho studiato Shakespeare all'Università e mi ritrovo a scrivere di tecnologia, smartphone, robot e accessori hi-tech da anni! La SEO? Per me è maschile, ma la rispetto ugualmente. Quando si suol dire "Sappiamo ciò che siamo ma non quello che potremmo essere" (Amleto, l'atto indovinatelo voi!)

Related articles

Malattia X: in arrivo la prossima pandemia, la conferma dell’OMS

Nell'era in cui la pandemia da Covid-19 ha scosso il mondo, l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha lanciato...

Emergenza Globale: Il Virus della Peste Suina Africana Minaccia Ecosistemi e Comunità

Il mondo affronta un'urgente emergenza causata dal dilagare del virus della peste suina africana (ASFV), una minaccia che...

Recensione Helldivers 2: uno shooter quasi perfetto

Helldivers 2 è un titolo che diverte sin dalle prime battute e lancia un grande insegnamento alla stragrande maggioranza degli sviluppatori...

Bullismo Infantile Collegato a Sfiducia e Problemi di Salute Mentale nell’Adolescenza

Un nuovo studio, condotto in collaborazione dall'UCLA Health e dall'Università di Glasgow, ha scoperto che i giovani adolescenti...