Plastica e corpo umano: fino a dove arrivano nei polmoni

Date:

Share post:

I frammenti più piccoli di plastica possono raggiungere ogni anfratto nel nostro pianeta e ormai, come abbiamo scoperto, anche del nostro corpo umano. Le ultime scoperte hanno visto che può raggiungere i polmoni, ma quanto in profondità? Le vie aeree del nostro organismo sono complesse e più di va in profondità lo diventano ancora di più così come le varie strutture diventano più piccole e fragili. Capire fino a dove i frammenti possono raggiungere implica capire i possibili danni alla salute.

Come una tecnica definita pionieristica, alcuni ricercatori hanno cercato di capire il limite della plastica. A seconda del tipo di respirazione che si mette in atto, l’effetto risulta diverso. Per esempio, respirano con una frequenza definibile normale, i frammenti più comuni finiscono circa a metà delle narici. Se invece si hanno dei respiri più profondi, questi piccoli pezzi possono raggiungere il tratto respiratorio superiore e inferiore.

 

La plastica nei nostri polmoni

Le parole dei ricercatori dietro lo studio: “Le microplastiche più grandi hanno mostrato una tendenza alla rapida deposizione nelle vie aeree superiori, mentre le nanoplastiche più piccole hanno mostrato una maggiore probabilità di fuga o di raggiungere generazioni di vie aeree più profonde. L’inquinamento atmosferico da particelle di plastica è ormai pervasivo e l’inalazione è la seconda via più probabile per l’esposizione umana.”

Tutto questo è ovviamente un pericolo. I frammenti di plastica nei nostri polmoni hanno la capacità di infiammare le cellule e innescare una serie di effetti negativi sulla salute in generale. Come sta diventando se più palese, tutto questo diventerà un topic sempre più importante in futuro.

Related articles

Recensione Fujifilm Instax Mini 99: una instant camera dal sapore vintage

Fujifilm Instax Mini 99 è l'ultima instant camera dell'azienda nipponica, rappresentante un chiaro messaggio d'amore alla fotografia del passato,...

Neurogenesi: migliorarla per il trattamento del Parkinson

Il morbo di Parkinson è una malattia neuro degenerativa caratterizzata dalla perdita di neuroni dopaminergici nella substantia nigra,...

La recente tempesta solare è stata così intensa che si è fatta sentire sul fondo del mare

Una potente tempesta solare ha generato aurore spettacolari visibili alle quali in molti hanno avuto la fortuna di...

Alcol: quanto tempo impiega il nostro cervello per riparare i danni?

L'alcol è una sostanza che può avere effetti profondamente negativi sul cervello umano, causando danni che possono variare...