Rischio tumori: meglio non eccedere con le patatine bruciacchiate e il pane abbrustolito

Date:

Share post:

Il cancro è una malattia che spaventa molti di noi, eppure molte delle abitudini che abbiamo possono aumentare il rischio di sviluppare questa patologia. Recentemente, un nuovo studio pubblicato sulla rivista Cancer Epidemiology, Biomarkers & Prevention ha evidenziato come il consumo di cibi bruciati e carbonizzati possa aumentare il rischio di cancro.

 

Lo studio

Il team di ricerca ha analizzato i dati provenienti da oltre 32.000 donne e uomini che hanno partecipato al Progetto Sun, uno studio di coorte che ha monitorato la salute di persone tra i 40 e i 69 anni tra il 1990 e il 2014. Gli esperti hanno chiesto ai partecipanti di rispondere a un questionario sulla loro alimentazione e sulle abitudini di cottura dei cibi, e poi hanno incrociato queste informazioni con i dati sulla salute dei partecipanti.

Dalle analisi è emerso che coloro che consumavano cibi bruciati o carbonizzati in modo frequente avevano un rischio maggiore di sviluppare alcuni tipi di tumori. In particolare, i partecipanti che hanno dichiarato di mangiare più di 15 porzioni al mese di patatine fritte bruciacchiate hanno mostrato un rischio del 27% maggiore di sviluppare un tumore al polmone rispetto a coloro che ne mangiavano meno di una porzione al mese. Inoltre, i partecipanti che consumavano pane abbrustolito o biscotti carbonizzati avevano un rischio maggiore di sviluppare un tumore al seno.

Ma qual è il meccanismo alla base di questo aumento del rischio di cancro? Quando i cibi vengono bruciati o carbonizzati, si formano delle sostanze chimiche chiamate idrocarburi aromatici policiclici (IPA), che sono state associate allo sviluppo di tumori in studi precedenti. Inoltre, le alte temperature di cottura possono portare alla formazione di acrilammide, un composto che si forma naturalmente durante la cottura ad alta temperatura di alimenti ricchi di amido, come le patate fritte.

Questi risultati non significano che dobbiamo eliminare completamente dalla nostra dieta le patatine fritte o il pane abbrustolito, ma ci invitano a non eccedere e a cercare di cuocere i cibi a temperature moderate. Inoltre, è importante avere una dieta varia ed equilibrata, ricca di frutta e verdura, che possono aiutare a prevenire il cancro. Infine, è sempre consigliabile sottoporsi a controlli regolari per prevenire e diagnosticare eventuali tumori in modo precoce.

Federica Vitale
Federica Vitalehttps://federicavitale.com
Ho studiato Shakespeare all'Università e mi ritrovo a scrivere di tecnologia, smartphone, robot e accessori hi-tech da anni! La SEO? Per me è maschile, ma la rispetto ugualmente. Quando si suol dire "Sappiamo ciò che siamo ma non quello che potremmo essere" (Amleto, l'atto indovinatelo voi!)

Related articles

Cellule staminali intestinali: una rivoluzione nella medicina rigenerativa

Negli ultimi anni, la scoperta e lo studio delle cellule staminali hanno aperto nuove prospettive nella medicina rigenerativa,...

iOS 18 e iPadOS 18: ecco quali sono i dispositivi supportati

Apple ha finalmente annunciato i suoi aggiornamenti software più attesi dell'anno, iOS 18 e iPadOS 18. Le novità...

Il futuro del cibo e delle medicine potrebbe coinvolgere i robot commestibili

L'idea di robot commestibili sta emergendo come una delle frontiere più promettenti nella tecnologia moderna. Questi robot, costruiti...

Resilienza degli anziani isolati: come la pandemia ha rivelato la forza della terza età

Durante la pandemia di Covid-19, uno dei gruppi più vulnerabili e spesso trascurati è stato quello degli anziani....