Scoperto un tratto comune tra tutte le parolacce e la lingua non c’entra

Date:

Share post:

C’è qualche modello universale tra le parolacce? L’idea che i suoni delle parolacce contribuiscano alla loro offensività vìola un principio linguistico: che la relazione tra il suono di una parola e il suo significato sia arbitraria. Alcuni esperti di lingue ritengono che questo principio sia una caratteristica distintiva del linguaggio. Ad esempio, è difficile distinguere qualcosa che assomigli a una finestra nei suoni “finestra”. La parola ha suoni completamente diversi in altre lingue, da fenêtre in francese, a شباك (“shubak”) in arabo e חלון (“chalon”) in ebraico.

Tuttavia, ci sono casi, come l’onomatopea, in cui le parole suonano come ciò che significano (si pensi al “ronzio” di un’ape). Allo stesso modo, le persone associano il suono i a dimensioni ridotte. Ed è più probabile che la parola naso contenga il suono nasale n in lingue diverse di quanto ci si aspetterebbe per caso.

Alcuni ricercatori sostengono che le parolacce hanno suoni che contribuiscono alla loro offensività. La filosofa Rebecca Roache suggerisce che “il suono ‘rapido e graffiante’ delle parolacce aggiunge plausibilmente drammaticità all’emozione gioiosa di rompere il tabù“.

La teoria più popolare è che le esplosive (suoni consonantici prodotti bloccando completamente il flusso d’aria mentre lascia il corpo, come p, tek) consentono un’espressione enfatica di rabbia o frustrazione. Lo scienziato cognitivo statunitense Benjamin Bergen ha sostenuto che terminare una parolaccia con uno di questi suoni è utile, poiché “sono esattamente il tipo di parole che potresti voler interrompere e mormorare a te stesso“.

Uno studio canadese del 2010 ha confrontato i suoni delle parolacce in inglese con quelli dei canti natalizi e delle ninne nanne e ha scoperto che le parolacce avevano una proporzione maggiore di suoni esplosivi e meno suoni cinguettanti (suoni del linguaggio con una qualità nasale e scorrevole), come le w. Ma potrebbe essere una stranezza dell’inglese. Occasionalmente, si può trovare un accordo tra un suono e un significato in una lingua ma non in altre. Ad esempio, oltre un terzo delle parole inglesi che iniziano con “gl” si riferiscono alla visione o alla luce, come “glisten” e “glow”, tuttavia, questa associazione è nata in modo casuale ed è specifica dell’inglese.

 

I risultati

Nel primo studio di una nuova serie di ricerche, gli scienziati hanno cercato di scoprire se alcuni suoni in parolacce di lingue lontane compaiono più o meno frequentemente di quanto ci si aspetterebbe.

Sono stati reclutati parlanti fluenti di diverse famiglie linguistiche: ebraico, hindi, ungherese, coreano e russo, e gli è stato chiesto di fornire un elenco delle peggiori parolacce nella loro lingua (alcuni partecipanti hanno riferito di gradire molto). Quindi, i suoni di queste parolacce sono stati confrontati con quelli delle parole di controllo.

Non è stata trovata alcuna prova che le esplosive fossero particolarmente comuni nelle parolacce. Ciò suggerisce che qualsiasi abbondanza di esplosive in volgarità può essere limitata all’inglese e alle lingue correlate.

Ma un gruppo di suoni chiamati “suoni approssimativi” (che vengono creati con una leggera ostruzione al flusso d’aria, come l, r, wey) appare raramente nelle parolacce nell’insieme delle lingue analizzate. Quindi, è stata eseguita l’esperienza “sweardar”. Sono state create coppie di pseudoparole “straniere” che differivano solo in un suono (come yemik e chemik). Un membro di ogni coppia conteneva un suono approssimativo e l’altro un suono di controllo, per esempio, ch. 215 parlanti di varie lingue (arabo, cinese, finlandese, francese, tedesco e spagnolo) hanno ascoltato i suoni. Il loro compito era indovinare quale delle due pseudoparole fosse una parolaccia.

Se i suoni approssimativi sono meno adatti alle parolacce, le persone sarebbero meno propense a pensare che le pseudoparole dal suono approssimativo siano parolacce rispetto alle corrispondenti parole di controllo. Ed è quello che hanno mostrato i risultati. Le persone hanno costantemente giudicato le parole straniere senza i suoni approssimativi come parolacce.

Ciò ha indotto gli autori a chiedersi se si potesse rendere una parolaccia meno offensiva inserendo approssimazioni nella parola. Per indagare su questa ipotesi, sono tornati all’inglese per esaminare i “minched oaths“. I “giuramenti tritati” sono versioni sterilizzate di parolacce formate cambiando uno o più suoni. I risultati mostrano che queste versioni sterilizzate hanno più del doppio dei suoni approssimativi delle parolacce. Quindi parte del motivo per cui “frigging” sembra più appropriato per l’uso in compagnia educata rispetto a “fucking” potrebbe essere perché contiene un suono approssimativo, r.

 

Linguaggio forte

Il dire parolacce è regolato dalla legge in molti Paesi. Alcune parole sono considerate così offensive da essere limitate agli spettacoli notturni. Ma dire parolacce può farci bene. Dire parolacce ad alta voce aumenta la tolleranza al dolore e aumenta le prestazioni fisiche.

Parte di quel che rende le parolacce così potenti sono gli argomenti tabù a cui si riferiscono. I soliti sospetti includono l’escrezione e il sesso. Tuttavia, la ricerca suggerisce che anche i suoni nelle parolacce possono svolgere un ruolo. I risultati indicano che le parolacce hanno schemi sonori universali, almeno sul nostro pianeta.

Federica Vitale
Federica Vitalehttps://federicavitale.com
Ho studiato Shakespeare all'Università e mi ritrovo a scrivere di tecnologia, smartphone, robot e accessori hi-tech da anni! La SEO? Per me è maschile, ma la rispetto ugualmente. Quando si suol dire "Sappiamo ciò che siamo ma non quello che potremmo essere" (Amleto, l'atto indovinatelo voi!)

Related articles

Rigenerare il corpo: l’esercizio fisico inverte i segni dell’invecchiamento

L'invecchiamento è un processo inevitabile che porta con sé una serie di cambiamenti fisici e mentali. Tuttavia, negli...

Trapianto Fecale e Parkinson: Nuove Scoperte Sull’Alleviamento dei Sintomi

Un'interessante ricerca ha rivelato che il trapianto fecale potrebbe rappresentare una nuova modalità di trattamento per alleviare i...

Come pulire iPhone in maniera appropriata

Vi siete mai chiesti quale sia il modo appropriato per pulire il tuo iPhone? Nonostante si utilizzino cover...

Apple iPhone in declino? le spedizioni diminuiscono

I nuovi dati diffusi da IDC (acronimo di International Data Corporation) lasciano intendere un trend non propriamente positivo per il...