Videogames: 13 casi di dipendenza estrema in Regno Unito

Date:

Share post:

I bambini di 11 anni vengono presi in cura per la loro dipendenza dai videogames, con 13 giovani rimossi dalle loro famiglie in soli due mesi per l’uso eccessivo del computer.

I dati mostrano che i bambini dello Yorkshire, del Merseyside, di Londra, del Gloucestershire e dell’Isola di Wight sono stati rimossi a causa di problemi di dipendenza da videogames, riferisce il Mirror.

videogames

In quelli che si ritiene siano i primi casi del loro genere, alcuni dei giovani sono stati portati via a causa della loro dipendenza, mentre altri sono stati trascurati dai genitori che giocano loro stessi ai videogames.

Ora gli esperti avvertono i genitori di cercare i segni della dipendenza da videogames, tra cui il chiudersi in sé stessi e perdere interesse in amici e altri hobby.

 

Un problema serio

Il professor Mark Griffiths, uno specialista della tossicodipendenza comportamentale della Nottingham Trent University, ha detto al Mirror: “Questo problema è in aumento. Le persone vengono ora prese in cura per i loro giochi e non ne sono sorpreso.

“Ciò di cui sto parlando sono i bambini di età compresa tra gli otto ed i diciotto anni. Se esiste una responsabilità genitoriale, i bambini non avranno libero accesso ai videogames 24 ore su 24.

“Stiamo parlando di giochi che assorbono la vita di un bambino, il quale trascura poi tutto il resto.”

videogames

Il professor Griffin afferma che ogni genitore preoccupato per il proprio figlio dovrebbe rivolgersi a uno psicologo clinico per affrontare il problema.

A giugno, è stato annunciato che i medici erano pronti a lanciare la prima clinica NHS (il sistema sanitario nazionale nel Regno Unito) di dipendenza da Internet tra i timori relativi a pericolosi videogames.

La clinica, che deve ancora essere approvata, aiuterebbe adulti e bambini con disturbi del gioco e sarà gestita da un fondo fiduciario dell’NHS a Londra.

I piani furono annunciati dopo che l’Organizzazione Mondiale della Sanità classificò “disturbo del gioco” come una condizione di salute mentale per la prima volta.

Related articles

Zephyr, l’aereo a energia solare che rivoluzionerà la sorveglianza terrestre

Immagina un velivolo silenzioso, con un'apertura alare pari a quella di un piccolo aereo passeggeri, ma dal peso...

Frutta con il cancro: ne basta anche solo l’odore

Tutti i sensi sono importanti per noi e infatti anche l'olfatto è importantissimo e per diversi aspetti. Tra...

Giochi sicuri BetBlack tra divertimento e responsabilità

BetBlack rappresenta un punto di riferimento per chi cerca un'esperienza di gioco online all'insegna della sicurezza e del...

Sony PS5: quale è il gioco più venduto nelle prime 24 ore?

Vi siete mai chiesti quale fosse il gioco PS5 più venduto nelle prime 24 ore dal lancio? una domanda che...