Scoperta Sorprendente: Una Stella Gemella su 12 Mangia i Pianeti

Date:

Share post:

La recente ricerca condotta da un team internazionale di scienziati ha rivelato un fenomeno sorprendente nel mondo astronomico: circa l’8% delle stelle gemelle, che teoricamente dovrebbero essere identiche, si distinguono a causa dell’ingestione di pianeti o materiale planetario.

Questo studio, pubblicato sulla prestigiosa rivista Nature, ha utilizzato dati raccolti da telescopi di ultima generazione come il Magellano in Cile e il telescopio Keck alle Hawaii, per esaminare da vicino 91 coppie di stelle gemelle.

Secondo il dottor Fan Liu, ricercatore presso l’ASTRO 3D della Monash University e autore principale dello studio,

“queste stelle gemelle, nate dalle stesse nubi molecolari, dovrebbero essere identiche. Tuttavia, grazie a un’analisi dettagliata, abbiamo scoperto differenze chimiche evidenti, indicando che una delle stelle ha ingerito pianeti o materiale planetario, modificandone la composizione”.

L’8% delle coppie di stelle analizzate presenta questo fenomeno, il che è particolarmente intrigante perché le stelle coinvolte sono ancora nella loro fase di sequenza principale, anziché essere in una fase finale come le giganti rosse.

Sebbene sia difficile stabilire se queste stelle stiano inghiottendo interi pianeti o materiale protoplanetario, i ricercatori ritengono che entrambe le ipotesi siano possibili, aprendo nuove prospettive nello studio dell’evoluzione a lungo termine dei sistemi planetari.

Il dottor Liu spiega:

“Questi eventi erano considerati improbabili, ma le nostre osservazioni dimostrano che, sebbene non siano comuni, sono effettivamente possibili. Ciò solleva importanti domande sull’evoluzione planetaria e offre una nuova finestra di ricerca per gli scienziati”.

Questo studio fa parte dell’iniziativa C3PO, mirata a osservare uno spettro completo di stelle luminose identificate dal satellite Gaia. I risultati non solo contribuiscono alla comprensione dell’evoluzione chimica dell’Universo, ma aprono anche nuovi orizzonti nell’indagine sui processi che plasmano il nostro cosmo.

Immagine di freepik

Federica Vitale
Federica Vitalehttps://federicavitale.com
Ho studiato Shakespeare all'Università e mi ritrovo a scrivere di tecnologia, smartphone, robot e accessori hi-tech da anni! La SEO? Per me è maschile, ma la rispetto ugualmente. Quando si suol dire "Sappiamo ciò che siamo ma non quello che potremmo essere" (Amleto, l'atto indovinatelo voi!)

Related articles

Il sangue dei centenari e il loro segreto

Con il miglioramento della qualità di vita nel mondo in generale, anche nei paesi in via di sviluppo,...

Adesso WhatsApp consiglia quale sticker inviare

Una nuova funzione volta a migliorare l'espressività all'interno delle chat sta per arrivare su WhatsApp. Di che si...

L’Uguaglianza in Matematica: Un Concetto Complesso

In matematica, l'uguaglianza è stata storicamente considerata un concetto semplice e intuitivo. Ad esempio, l'uguaglianza 2+2=4 è una...

Recensione AVM FRITZ!Dect 200 – una presa smart economica

AVM FRITZ!Dect 200 è una piccola presa smart molto economica che punta a fornire al consumatore finale il miglior...