Recensione Feker IK85 Plus: tastiera meccanica semplice e funzionale

Date:

Share post:

Le tastiere meccaniche tornano protagoniste direttamente su Focustech, con una nuova proposta da Epomaker, oggi vi parliamo di Feker IK85 Plus, una soluzione molto sobria, elegante e dal layout tradizionale, in vendita ad un prezzo di 71 dollari circa. Conosciamola meglio da vicino con la nostra recensione completa.

 

Estetica e Design

Se siete alla ricerca di una tastiera che non si allontani troppo dagli standard e dai canoni a cui siamo solitamente abituati, siete arrivati nel posto giusto. La Feker IK85 Plus ha dimensioni di 348,3 x 143,8 x 44 millimetri, con un peso di 900 grammi; presenta una scocca esterna in plastica con leaf-spring gasket, disponibile in due colorazioni (completamente nera o panna), a contrasto con i tasti inseriti al suo interno.

Il formato 75%, quindi con 83 tasti complessivi, la rende molto semplice da trasportare ovunque si desideri, anche grazie ad un peso estremamente ridotto. Nell’utilizzo quotidiano è da notare la presenza di comodi piedini reclinabili, utili sopratutto per regolare l’inclinazione su due livelli differenti, andando così a rendere la Feker IK85 Plus maggiormente adatta alle varie esigenze dei consumatori. I materiali utilizzati appaiono essere di buona qualità, il giusto mix tra resistenti e flessibili allo stesso tempo.

 

Hardware e Specifiche

Come anticipato, il prodotto presenta un layout 85% hot swappable, con tasti dal profilo MDA, e possibilità di scegliere tra due tipologie di switch: Mulan o Marble. A prescindere dalla variante che selezionerete, gli switch sono molto silenziosi e offrono un’ottima fluidità nella stesura di articoli, nonché comunque nell’utilizzo quotidiano. La corsa è adeguata, non viene richiesta una pressione eccessiva per l’invio dell’input, risultando facilmente utilizzabile anche in un luogo di lavoro, senza andare ad arrecare fastidio alle persone che circondano l’utilizzatore.

Il profilo MDA, già visto in passato, traccia una concavità nella parte centrale del tasto, che facilita il posizionamento del dito, rendendo la digitazione sicuramente più fluida e semplificata. Gli stessi tasti sono proposti con colorazioni a contrasto rispetto alla scocca stessa, dando quell’aspetto più giocoso e meno serioso che non guasta mai; ottimo il font utilizzato, decisamente chiaro e facilmente comprensibile. Il suo essere hot-swappable, inoltre, garantisce al consumatore finale la possibilità di personalizzazione, ciò sta a significare che sarà facilmente possibile sostituire i pulsanti, ed eventualmente acquistare altre varianti a 3 e 5 pin. E’ presente la retroilluminazione, tramite LED RGB personalizzabili (con 16,8 milioni di colori), la cui emissione luminosa avviene nella parte inferiore del tasto, purtroppo poco visibile nella maggior parte delle occasioni (almeno con i keycaps montati in origine).

La Feker IK85 Plus gode di un’ottima versatilità, poiché può essere utilizzata in tre modi differenti: wireless 2.4GHz, con collegamento bluetooth 5.0, oppure via cavo USB-C. Sul lato sinistro della tastiera è presente il selettore della modalità di utilizzo, risultando perfettamente compatibile con qualsiasi dispositivo attualmente in commercio. Data la natura del prodotto, al suo interno si trova una batteria da 4000mAh, ricaricabile via USB-C ma non removibile, che garantisce una buonissima autonomia nell’utilizzo quotidiano. E’ composta da 1000mAh in più di tanti altri modelli, anche commercializzati dalla stessa Epomaker, segnale che a tutti gli effetti l’utente potrà godere di anche una settimana di utilizzo maggiorato, rispetto alla media.

 

Feker IK85 Plus – conclusioni

In conclusione Feker IK85 Plus è la tastiera meccanica da utilizzare tutti i giorni, sia in ufficio che a casa, in primis per un design molto sobrio ed elegante, impreziosito da tasti con switch silenziosi (e dal suono piacevole), molto comodi da utilizzare per lunghe sessioni di scrittura, per finire ovviamente con una buonissima portabilità (peso e dimensioni ridotte) e l’ampissima compatibilità (con tutti i sistemi operativi: Windows, MacOS, Linux, iOS o Android). Il prezzo varia in relazione agli switch selezionati, si va da un minimo di 59 dollari, fino ad un massimo di 79 dollari sul sito ufficiale di Epomaker.

Questa volta non siamo riusciti a trovare lati negativi ad un prodotto completo e facilmente personalizzabile, dato il suo essere hot-swappable, pronto a promettere discrete prestazioni (anche in termini di autonomia) a cifre non particolarmente elevate.

Feker IK85 Plus

71 dollari
8.2

Design e Estetica

8.5/10

Ergonomia Tasti

8.0/10

Funzioni

8.0/10

Batteria

8.5/10

Prezzo

8.0/10

Pros

  • Prezzo adeguato
  • Design elegante e sobrio
  • Personalizzabile con switch e keycaps
  • Buonissima autonomia
  • Silenziosa e utilizzabile tutti i giorni

Related articles

Potere terapeutico della musica: esplorando i suoni per alleviare lo stress

La musica ha un potere incredibile di influenzare le nostre emozioni e il nostro stato d'animo. In un...

Il Futuro dell’Oceano Atlantico: Chiusura da Gibilterra e un Nuovo Anello di Fuoco in Vista

L'Oceano Atlantico, pur sembrando eterno nella nostra scala temporale, è soggetto al ciclo di Wilson che lo vede...

I nuovi iPad Pro saranno incredibilmente sottili

Manca oramai pochissimo al lancio della nuova generazione di iPad Pro e su internet stanno trapelando sempre più...

Alzheimer prima dei vent’anni: il caso

La maggior parte dei casi di Alzheimer si presentano oltre una certa età, di solito oltre ai 70...