Recensione Philips Shaver Series 5000: rasoio elettrico wet&dry di fascia media

Date:

Share post:

Philips Shaver Series 5000 è un rasoio elettrico di fascia media che risulta essere perfetto per gli utenti che sono alla ricerca di un prodotto avanzato tecnologicamente, grazie alla SkinIQ che rileva la densità dei peli per un maggiore comfort, dotato di una buonissima autonomia generale. Scopriamolo meglio da vicino con la nostra recensione completa.

 

Estetica e Design

Sul mercato troverete varie versioni dello stesso dispositivo, di base il rasoio elettrico in sé non cambia, le differenze le notiamo più che altro negli accessori inclusi all’interno della confezione. Nel nostro caso, ad esempio, abbiamo tre set per la pulizia delle lame (3 cartucce differenti), oltre al contenitore vero e proprio dove posizionare il tutto; quest’ultimo è comune in tutte le varianti, come la comoda custodia per il trasporto, realizzata in tessuto imbottito con copertura esterna rigida.

Il prodotto ha il classico form factor slanciato dei rasoi elettrici di Philips, un peso che non risulta essere eccessivo nell’utilizzo quotidiano, tutto condito con una ergonomica impugnatura in gomma, che ne favorisce la presa anche con mani bagnate. La natura del Philips Shaver Series 5000 è proprio wet&dry, ciò sta a significare che può essere utilizzato sia sulla pelle asciutta che bagnata (ad esempio con schiuma da barba o gel), senza andare ad inficiarne il futuro funzionamento o le prestazioni.

I materiali di costruzione appaiono sin da subito di ottima qualità, è robusto ed affidabile, nella parte anteriore trova posto un display LED retro illuminato, sul quale poter visualizzare la carica residua della batteria, ed alcune informazioni di stato. La gestione del prodotto avviene esclusivamente con il pulsante fisico anteriore, dimensionalmente adeguato e proporzionato a tutto il resto, con un buon feedback ed una corsa discreta.

Nella parte posteriore trova posto l’immancabile regola basette, con uno slide verso l’altro lo si potrà aprire (e viceversa chiudere), il movimento meccanico è settato correttamente, non abbiamo notato cigolii o difficoltà di vario genere. Il serbatoio dove vengono raccolti i peli, o sostituire le lame, si apre con la semplice pressione del pulsante posto sotto la testina, un posizionamento che potrebbe risultare leggermente scomodo se siete soliti impugnare il rasoio nella parte alta, piuttosto che nel manico inferiore (perché rischiate di aprirlo inavvertitamente).

 

Hardware e Prestazioni

Alla base del Philips Shaver Series 5000 troviamo, come anticipato, la tecnologia SkinIQ avanzata, è infatti presente un sensore intelligente in grado di rilevare la densità dei peli 125 volte al secondo, adattandosi di conseguenza (in termini di potenza), per offrire all’utente finale un maggiore comfort sulla pelle. Le 45 lame SteelPrecision riescono a raggiungere un valore di oltre 90’000 azioni di taglio al minuto, così da garantire un’efficienza più precisa ad ogni passata. Lo smontaggio delle lame è relativamente rapido ed intuitivo, ciò favorisce sicuramente la pulizia, sfruttando la base di pulizia inclusa in confezione, che risulta essere 10 volte più efficace della stessa pulizia con acqua, lubrificando il rasoio in solo 1 minuto, ed andando così ad estenderne la vita (oltre che migliorandone l’igiene).

Le testine ruotano a 360 gradi, così da adattarsi alla perfezione ad ogni forma del viso, riuscendo a raggiungere anche le aree più difficili da radere. Sempre nell’ottica di radere con maggiore precisione, sulla testina si trovano anche canali di guida per i peli, che li indirizzano correttamente verso la lama. Nella nostra fase di test siamo rimasti piacevolmente colpiti dalla qualità di rasatura, infatti il prodotto riesce perfettamente a radere quasi ogni parte del nostro viso con poche passate, ed allo stesso tempo riesce ad evitare l’arrossamento eccessivo anche con pelli sensibili.

Il Philips Shaver Series 5000 ha una batteria integrata che può garantire circa 60 minuti di utilizzo con una ricarica completa di altrettanti 60 minuti; il suo punto di forza resta comunque la ricarica rapida, infatti basteranno 5 minuti di collegamento alla presa di corrente (sfruttando il connettore inferiore), per riuscire a radersi completamente.

 

Philips Shaver Series 5000 – conclusioni

In conclusione Philips Shaver Series 5000 è il rasoio perfetto da utilizzare tutti i giorni, un prodotto completo e funzionale che riesce a garantire prestazioni di livello eccellente con un maggiore comfort sulla pelle ed una buona velocità di rasatura. I suoi punti di forza sono inoltre garantiti dalla autonomia di circa 1 ora (con ricarica rapida), una buona dotazione di accessori in confezione e proprio le testine che ruotano a 360° per accarezzare alla perfezione il viso.

Dall’altro lato della medaglia troviamo forse solo un piccolo difetto di posizionamento del pulsante di apertura del serbatoio, che potrebbe portare l’utente a premerlo inavvertitamente.

Philips Shaver Series 5000

8.1

Estetica e Design

8.0/10

Prestazioni generali

8.5/10

Base di pulizia

8.5/10

Autonomia

8.0/10

Prezzo

7.5/10

Pros

  • Ergonomico e maneggevole
  • Testine a 360°
  • Buona capacità di rasatura
  • Autonomia eccellente
  • Ricarica rapida

Cons

  • Pulsante di apertura serbatoio scomodo

Related articles

Il Futuro dell’Oceano Atlantico: Chiusura da Gibilterra e un Nuovo Anello di Fuoco in Vista

L'Oceano Atlantico, pur sembrando eterno nella nostra scala temporale, è soggetto al ciclo di Wilson che lo vede...

I nuovi iPad Pro saranno incredibilmente sottili

Manca oramai pochissimo al lancio della nuova generazione di iPad Pro e su internet stanno trapelando sempre più...

Alzheimer prima dei vent’anni: il caso

La maggior parte dei casi di Alzheimer si presentano oltre una certa età, di solito oltre ai 70...

Sempre più contactless: il futuro dei pagamenti è già qui

Il denaro sempre più contactless: una tendenza inarrestabile. Dalle carte contactless ai pagamenti con lo smartphone, il modo...