Recensione Wimaxit: il monitor portatile touchscreen da 14 pollici

Date:

Share post:

Wimaxit è un’azienda orientale orientata sulla produzione di monitor portatili, adatti a tutte le tasche e le esigenze. Oggi vi parliamo di uno dei tanti modelli dell’azienda in vendita su Amazon, ad un prezzo di listino di 199 euro (ma che spesso si trova in promozione con coupon sconto), caratterizzato da una diagonale da 14 pollici, l’essere touchscreen, e sopratutto l’ampissima compatibilità, data la presenza della porta USB type-C. Scopriamolo assieme nella recensione completa.

 

Estetica e Design

Il prodotto recensito è minimale, realizzato quasi interamente in plastica, presenta materiali costruttivi di buona qualità generale. Abbiamo sentito qualche scricchiolio, ma nel complesso appare essere sufficientemente resistente ed affidabile, considerata comunque la fascia di prezzo di posizionamento.

La portabilità del display è estrema, data prima di tutto la presenza di un comodissimo cavalletto posteriore, il quale facilita il posizionamento sul piano di lavoro, raggiungendo anche svariate inclinazioni. Le cerniere funzionano correttamente, sono dure a tal punto da impedirne l’apertura con una sola mano. Dimensionalmente parlando è adeguato alle aspettative, raggiunge infatti 32 x 19,3 x 0,48 centimetri di spessore, per un peso di 585 grammi circa; è talmente sottile da posizionarsi senza troppi problemi nella tasca di uno zainetto, senza comunque andare ad appesantire più di tanto.

Sulla superficie non troviamo pulsanti eccedenti agli standardizzati atti al funzionamento, il design è minimale, ma ben curato e molto bello da vedere, in linea con i tempi e con le richieste attuali degli utenti.

 

Hardware e Prestazioni

Il monitor Wimaxit presenta un pannello anteriore da 14 pollici di diagonale, un IPS LCD a colori, con risoluzione 1920 x 1080 pixel, e luminosità massima pari a 250 cd/m2. La prima cosa che notiamo sono cornici decisamente sottili, il che offrono una piacevole sensazione di infinity display, ed una luminosità più che sufficiente per l’utilizzo al chiuso o in penombra, meno sotto luce solare diretta.

La risoluzione FullHD garantisce dettagli precisi e ben definiti, i colori sono ben bilanciati, con una gamma dinamica discreta. La nitidezza non è eccezionale, la possiamo comunque ritenere allineata con la fascia di prezzo di appartenenza. Da non trascurare l’essere un display touchscreen (con supporto al multipoint), gli input non sono reattivi quanto avremmo sperato, ma risulta comunque essere un plus da non trascurare. L’altra piccola limitazione riguarda l’angolo di visione ridotto, di 85 gradi su ogni lato.

Ciò che contraddistingue il prodotto recensito è sicuramente l’incredibile varietà di utilizzi, la connettività fisica è garantita dalla presenza di una porta HDMI standard e due USB type-C. In questo modo è possibile pensare di collegarlo fisicamente a qualsiasi notebook, tablet, smartphone, prodotto per lo streaming video, o anche console di ultima generazione; la versatilità è estrema, ed è sicuramente il punto di forza che permette così all’utente di giocare senza troppi pensieri anche in mobilità.

Il tempo di risposta di 15 ms è in linea con gli altri dispositivi dello stesso tipo, per estendere ancora di più le possibilità di utilizzo, il monitor supporta anche la modalità verticale, previa regolazione dal dispositivo di input. Sulla superficie non mancano poi i due altoparlanti integrati, dal volume in grado di soddisfare le richieste di un ambiente da 20 metri quadrati, e dai dettagli discreti; non aspettatevi una grande qualità, sopratutto per quanto riguarda le frequenze alte, leggermente distorte (i picchi sonori), ed i bassi quasi assenti. Per ovviare, è stata integrata sulla superficie una porta jack da 3,5mm, adatta al collegamento di cuffie.

 

Wimaxit: conclusioni

In conclusione il monitor portatile di Wimaxit è il giusto compromesso per l’utente che non vuole spendere cifre eccessivamente elevate, ed allo stesso tempo vuole godere dei propri contenuti anche in mobilità. Il prezzo è adeguato alle prestazioni offerte, la resa è discreta, e le ottime versatilità e portabilità completano l’opera.

Da notare che il prodotto non integra una batteria, dovrà necessariamente essere sempre collegato ad una presa a muro. Apprezzabile la scelta dell’azienda di integrare in confezione tutti i cavi necessari per il funzionamento, quali sono USB-C to USB-A, USB-C to USB-C, ma anche mini-HDMI to HDMI.

Related articles

L’impatto emotivo del rifiuto è equivalente al dolore fisico

Il rifiuto, un'esperienza universale nell'interazione umana, ha dimostrato di avere un impatto emotivo profondo, spesso paragonabile al dolore...

Eclissi Solari nel Prossimo Decennio: 2026-2034

Tra il 2026 e il 2034, ci saranno diverse eclissi solari visibili in diverse parti del mondo, offrendo...

WhatsApp: arriva la sezione dei contatti online di recente

Un'interessante novità è stata scovata in queste ore all'interno dell'ultima beta dell'app WhatsApp per dispositivi Android. Di che...

Cambiamenti climatici: perché l’inflazione può influenzarli?

Negli ultimi decenni, l'inflazione è diventata una delle principali preoccupazioni economiche a livello globale. Allo stesso tempo, i...