L’adattamento precoce del cervello nei bambini bilingue

Date:

Share post:

Il bilinguismo nei bambini è un fenomeno affascinante che offre una finestra unica sulle capacità adattative del cervello umano. Numerosi studi dimostrano che i bambini esposti a due lingue fin dalla nascita sviluppano un cervello altamente flessibile e capace di gestire con efficienza le sfide cognitive che derivano dall’apprendimento e dall’uso di più lingue. È risaputo che i bambini nel grembo materno sentono e imparano a parlare, almeno nel terzo trimestre. Ad esempio, è stato dimostrato che i neonati preferiscono già la voce della madre, riconoscono una storia che è stata loro raccontata più volte mentre erano nel grembo materno e distinguono la lingua madre della madre.

I bambini bilingue mostrano una serie di vantaggi cognitivi rispetto ai loro coetanei monolingue. Uno dei più evidenti è la capacità di passare rapidamente da una lingua all’altra, un’abilità che richiede un alto livello di controllo esecutivo. Questo controllo esecutivo include processi mentali come l’attenzione, la pianificazione e l’inibizione delle risposte automatiche, che risultano potenziati nei bilingue grazie alla continua pratica di selezionare la lingua appropriata in ogni contesto.

 

Bambini bilingue, il loro cervello è in grado di adattarsi molto precocemente

Un’altra competenza rafforzata nei bambini bilingue è il multitasking. La gestione simultanea di due sistemi linguistici li allena a svolgere più attività contemporaneamente, migliorando la loro capacità di affrontare compiti complessi in modo più efficiente rispetto ai monolingue. Questa abilità si riflette anche in altre aree della vita quotidiana e del percorso scolastico, dove i bilingue tendono a eccellere. Inoltre sviluppano anche una maggiore sensibilità agli stimoli ambientali. La necessità di discriminare tra due lingue diverse potenzia le loro capacità di percezione uditiva e visiva. Questa acuità percettiva non solo facilita l’apprendimento linguistico, ma contribuisce anche a una migliore comprensione e risposta agli stimoli esterni, rendendoli più attenti e reattivi.

Gli effetti positivi del bilinguismo si estendono ben oltre l’infanzia. Studi longitudinali indicano che gli adulti bilingue mantengono un cervello più sano e resiliente, con un rischio ridotto di sviluppare malattie neuro degenerative come l’Alzheimer. Questa protezione cognitiva è attribuita all’aumento della riserva cognitiva accumulata grazie alla continua pratica del bilinguismo. Il bilinguismo ha anche importanti implicazioni educative. I bambini bilingue tendono a sviluppare una maggiore consapevolezza metalinguistica, cioè la capacità di riflettere sulla natura e la funzione del linguaggio. Questa consapevolezza li rende più abili nell’apprendere nuove lingue e nel comprendere strutture grammaticali complesse, facilitando l’acquisizione di ulteriori competenze linguistiche.

Nonostante i numerosi vantaggi, crescere bambini bilingue presenta anche delle sfide. Alcuni genitori temono che l’esposizione a due lingue possa confondere i bambini o ritardare il loro sviluppo linguistico. Tuttavia, la ricerca dimostra che i bambini sono perfettamente in grado di distinguere tra le due lingue e che eventuali ritardi sono solo temporanei. La chiave è offrire un ambiente ricco di stimoli linguistici e praticare entrambe le lingue con costanza e coerenza. La famiglia e la comunità giocano un ruolo cruciale nel supportare il bilinguismo. È importante che i genitori parlino regolarmente entrambe le lingue con i loro figli e che i bambini abbiano opportunità di interagire con altri parlanti bilingue. Le scuole bilingue e i programmi di immersione linguistica possono offrire un ulteriore supporto, garantendo che i bambini abbiano una solida base in entrambe le lingue.

Il cervello dei bambini bilingue si adatta presto e con sorprendente flessibilità alle esigenze di un ambiente linguistico complesso. I benefici cognitivi, sociali ed educativi del bilinguismo dimostrano che l’esposizione a più lingue fin dalla tenera età è un investimento prezioso per il futuro dei bambini. Mentre il mondo diventa sempre più globale, il bilinguismo si rivela una risorsa inestimabile che prepara i giovani a navigare con successo in una società multiculturale e multilingue.

Immagine di pvproductions su Freepik

Annalisa Tellini
Annalisa Tellini
Musicista affermata e appassionata di scrittura Annalisa nasce a Colleferro. Tuttofare non si tira indietro dalle sfide e si cimenta in qualsiasi cosa. Corista, wedding planner, scrittrice e disegnatrice sono solo alcune delle attività. Dopo un inizio su una rivista online di gossip Annalisa diventa anche giornalista e intraprende la carriera affidandosi alla testata FocusTech per cui attualmente scrive

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

diciassette + diciannove =

Related articles

Basso peso alla nascita e declino cognitivo: cause, effetti e interventi

Il basso peso alla nascita (BPN), generalmente definito come un peso inferiore a 5,5 chili, è una condizione...

WhatsApp: in arrivo funzioni AR per migliorare le videochiamate

WhatsApp intende migliorare sensibilmente le videochiamate tra utenti! Scovate all'interno dell'ultima beta dell'app per dispositivi Android, tracce di...

Procrastinare: essere ottimisti potrebbe essere un buon antidoto

La procrastinazione, il rimandare compiti e decisioni a un momento successivo, è un fenomeno comune che può influenzare...

AI Rileva il Parkinson Sette Anni Prima dei Sintomi con Precisione del 100%

Un recente studio pubblicato su Nature Communications ha rivelato un progresso significativo nella diagnosi precoce del morbo di...