Apple incolpa i consumatori per le scarse vendite di questo periodo

Date:

Share post:

Come visto ieri, Apple ha perso un decimo del suo valore in borsa a seguito delle dichiarazioni fatte dall’amministratore delegato Tim Cook. Oltre a questo aspetto è anche stato detto altro sul perché di tutto questo è parte della colpa era data ai pochi aggiornamenti avvenuti nel 2018; con aggiornamenti si intende l’acquisto di nuovi iPhone. Negli anni la società si è abituata ad un nutrito gruppo di clienti affezionati che per un motivo o per l’altro compravano un nuovo modello annualmente.

Per capire una delle motivazioni che più ha influenzato questa stagnazione dobbiamo tornare alla fine del 2017 e l’inizio del 2018. In quei mesi scoppiò il caso delle batterie e dell’obsolescenza programmata intrapresa da Apple. Per farla breve, gli iPhone più vecchi venivano rallentati per non creare problemi alle batterie, un aspetto anche comprensibile se non fosse che erano stati omessi dei particolari.

 

Un cambio di batteria e non di dispositivo

La risposta dei consumatori era di solito cambiare smartphone mentre apparentemente basta cambiare la batteria e tutto tornava normale. Un’eventualità che Apple non aveva accennato e per farsi perdonare ha deciso di offrire uno sconto sul ricambio del pezzo quasi per tutto l’anno. Questa promozione ha di conseguenza portato molti a non sentire più la necessità di cambiare dispositivo.

La scoperta che basta così poco per far rivivere di nuova vita l’iPhone però continuerà ad inficiare le vendite. Il prezzo alto del ricambio verrà aggirato grazie ai rivenditori non autorizzati i quali verranno contattati apposta in alcuni casi o obbligatoriamente in altri da parte di quei clienti che vivono lontano da un centro di assistenza ufficiale.

Ecco uno stralcio della lettera di Tim Cook: “[…] riteniamo che vi siano altri fattori che influenzano ampiamente le prestazioni dei nostri iPhone (intese come vendite), compresi i consumatori che si adattano a un mondo con minori sussidi per i vettori, aumenti dei prezzi legati alla forza del dollaro USA e alcuni clienti che approfittano di prezzi significativamente ridotti per le sostituzioni di batterie iPhone.”

Non una bella uscita da parte della compagnia che deve il suo successo alla fiducia che molti consumatori hanno riposto nelle loro mani.

Related articles

Potere terapeutico della musica: esplorando i suoni per alleviare lo stress

La musica ha un potere incredibile di influenzare le nostre emozioni e il nostro stato d'animo. In un...

Il Futuro dell’Oceano Atlantico: Chiusura da Gibilterra e un Nuovo Anello di Fuoco in Vista

L'Oceano Atlantico, pur sembrando eterno nella nostra scala temporale, è soggetto al ciclo di Wilson che lo vede...

I nuovi iPad Pro saranno incredibilmente sottili

Manca oramai pochissimo al lancio della nuova generazione di iPad Pro e su internet stanno trapelando sempre più...

Alzheimer prima dei vent’anni: il caso

La maggior parte dei casi di Alzheimer si presentano oltre una certa età, di solito oltre ai 70...