Covid-19: possibile correlazione tra i gravi sintomi e rischio di suicidio

Date:

Share post:

Sappiamo che il Covid-19 lascia sintomi, avvolte molto gravi, anche per molti mesi. Proprio la gravità di questi sintomi, diventati insopportabili nel tempo, ha evidenziato una correlazione tra quest’ultimi e l’aumento dei rischi di suicidio. Ciò è stato evidenziato maggiormente dalla morte del CEO di Roadhouse, Kevin Taylor, suicidatosi per le complicazioni del Covid-19.

Prima di togliersi la vita si è impegnato a finanziare uno studio clinico per aiutare i membri delle forze armate che soffrono anche di acufene. L’acufene è spesso descritto come un ronzio nelle orecchie che gli altri di solito non possono sentire. Può anche manifestarsi come ronzio, ruggito, clic, sibilo o ronzio.

 

Covid-19, i sintomi gravi sono correlati ad un aumento dei rischi di suicidio

L’acufene è un problema comune. Colpisce circa il 15-20% delle persone ed è particolarmente comune negli anziani. È solitamente causato da una condizione sottostante, come la perdita dell’udito correlata all’età, una lesione all’orecchio o un problema con il sistema circolatorio. Per molte persone, l’acufene migliora con il trattamento della causa sottostante o con altri trattamenti che riducono o mascherano il rumore, rendendo l’acufene meno evidente.

Taylor è stato tra i tanti che hanno lottato per far fronte agli effetti debilitanti a lungo termine del Covid-19, che oltre all’acufene includono affaticamento, annebbiamento cerebrale costante e perdita di memoria. Questi sintomi sono ancora in fase di studio poiché il numero di casi evidenziati va oltre i 30 milioni. Un nuovo studio ha dichiarato che i sopravvissuti a Covid-19 potrebbero continuare a soffrire di mal di testa, vertigini, convulsioni e altre condizioni neurologiche molto tempo dopo la loro diagnosi.

Diventati fonti di fortissimo stress questi sintomi possono trasformarsi in fattori psicologici, portando a possibili idee di suicidio. I pazienti con questi sintomi devono essere sottoposti a screening per la depressione e molti sopravvissuti alla malattia avranno bisogno di interventi psicologici a lungo termine. I sintomi possono avere un impatto devastante sulla salute mentale, rendendo la depressione e l’ideazione suicidaria un rischio per il processo di guarigione.

 

 Gruppi di sostegno online

Una recente ricerca ha anche scoperto che i pazienti con “Long Covid” erano a rischio significativo di sperimentare depressione e disturbo da stress post-traumatico. Studi che hanno monitorato i pazienti Covid-19 21 giorni dopo la diagnosi e 60 giorni dopo la dimissione hanno mostrato che circa il 50-80 % dei pazienti ha continuato a non sentirsi bene fino a tre mesi dopo la prima diagnosi, mesi dopo che i test non hanno più rilevato un virus vivo nei loro corpi.

Molto spesso questa condizione viene paragonata alla sindrome da stanchezza cronica. Anche qui i pazienti con questa sindrome avevano una probabilità sei volte maggiore di morire di suicidio. Molti pazienti con la sindrome da stanchezza cronica oltre a lottare con i sintomi debilitanti devono lottare con il fatto che gli altri non credono a questa condizione.

Mentre i fattori di rischio di suicidio, come ansia, isolamento sociale, stress economico e ideazione suicidaria sono aumentati durante la pandemia, è importante che tutti comprendano che il rischio di suicidio è complesso e anche i fattori protettivi svolgono un ruolo potente. In effetti molti pazienti “Long Covid” hanno cercato aiuto e supporto online, tramite gruppi di sostegno su Facebook.

Image by Hasty Words from Pixabay

Annalisa Tellini
Annalisa Tellini
Musicista affermata e appassionata di scrittura Annalisa nasce a Colleferro. Tuttofare non si tira indietro dalle sfide e si cimenta in qualsiasi cosa. Corista, wedding planner, scrittrice e disegnatrice sono solo alcune delle attività. Dopo un inizio su una rivista online di gossip Annalisa diventa anche giornalista e intraprende la carriera affidandosi alla testata FocusTech per cui attualmente scrive

Related articles

iPad Air 12,9 avrà lo stesso display dell’attuale Pro 12,9

Trapelano nuove interessanti informazioni in merito ai modelli di iPad in arrivo il prossimo maggio. Stando a quanto...

L’impatto emotivo del rifiuto è equivalente al dolore fisico

Il rifiuto, un'esperienza universale nell'interazione umana, ha dimostrato di avere un impatto emotivo profondo, spesso paragonabile al dolore...

Eclissi Solari nel Prossimo Decennio: 2026-2034

Tra il 2026 e il 2034, ci saranno diverse eclissi solari visibili in diverse parti del mondo, offrendo...

WhatsApp: arriva la sezione dei contatti online di recente

Un'interessante novità è stata scovata in queste ore all'interno dell'ultima beta dell'app WhatsApp per dispositivi Android. Di che...