L’esercizio fisico non aiuta molto nella perdita di peso

Date:

Share post:

Ci è stato sempre detto che fare esercizio fisico può aiutarci nel nostro obiettivo di perdere peso, ma secondo un guru della dieta non è proprio del tutto cosi. L’esercizio ha un ruolo minimo riguardo la perdita di peso e molto spesso è stato sopravvalutato per affrontare il problema dell’obesità. Il professore Spector ha suggerito come soluzione di cambiare proprio la nostra dieta.

Secondo il maggior esperto al riguardo ha però suggerito che l’esercizio fisico è ideale per una salute in generale, specialmente per la salute del nostro cuore e consiglia a tutti di farlo. Tuttavia in termini di peso da solo il movimento non basta. Va contro i consigli delle agenzie sanitarie di tutto il pianeta che affermano che è la “chiave” per battere il rigonfiamento.

 

Perdere peso, l’esercizio fisico da solo non basta

Tutti gli studi a lungo termine dimostrano che non aiuta la perdita di peso. L’unica avvertenza è che se abbiamo cambiato la dieta, migliorata la dieta e perso un po’ di peso, mantenere un po’ di esercizio fisico impedisce che risalga di nuovo. Quindi se non è associato ad un cambiamento della nostra dieta, l’esercizio fisico non serve a nulla ed ora ne sono al corrente i maggiori esperti dell’obesità. Mangiare meno calorie ci aiuterà a perdere peso, ma mantenere la ciccia in modo permanente richiede attività fisica per bruciare energia.

Le calorie sono un modo per misurare l’energia, ossia quella che si trova nel cibo e quella bruciata durante l’attività. Le persone ingrassano quando consumano più calorie di quelle che bruciano durante le attività quotidiane. Per dimagrire è necessario utilizzare più calorie di quelle assunte. Di conseguenza limitare le calorie o fare più esercizio fisico sono i primi passi per le persone che cercano un fisico snello. L’esperto ha consigliato che sicuramente è importante cambiare la propria dieta. Ha suggerito che il conteggio delle calorie, sebbene sia molto efficace a breve termine, può essere considerata una cosa assurda, in quando la maggior parte delle persone riprende quello che hanno perso.

L’esperto ha consigliato invece di consumare più cibi a base vegetale entro una finestra di circa 10 ore ed evitare i cibi ultra lavorati. Le linee guida ufficiali suggeriscono che gli adulti dovrebbero fare 150 minuti di esercizio moderato o 75 minuti di esercizio vigoroso a settimana distribuiti su quattro o cinque giorni. Esempi di esercizi vigorosi possono essere il correre, nuotare, saltare e il salire le scale. La mancanza di esercizio fisico, unita a diete malsane, è stata accusata di aumentare le epidemie di obesità in tutto il mondo. Due terzi degli adulti britannici sono in sovrappeso, e si prevede che più di noi ingrasseranno in futuro. I tassi sono ancora più alti negli Stati Uniti.

Foto di Silvia da Pixabay

Annalisa Tellini
Annalisa Tellini
Musicista affermata e appassionata di scrittura Annalisa nasce a Colleferro. Tuttofare non si tira indietro dalle sfide e si cimenta in qualsiasi cosa. Corista, wedding planner, scrittrice e disegnatrice sono solo alcune delle attività. Dopo un inizio su una rivista online di gossip Annalisa diventa anche giornalista e intraprende la carriera affidandosi alla testata FocusTech per cui attualmente scrive

Related articles

L’impatto emotivo del rifiuto è equivalente al dolore fisico

Il rifiuto, un'esperienza universale nell'interazione umana, ha dimostrato di avere un impatto emotivo profondo, spesso paragonabile al dolore...

Eclissi Solari nel Prossimo Decennio: 2026-2034

Tra il 2026 e il 2034, ci saranno diverse eclissi solari visibili in diverse parti del mondo, offrendo...

WhatsApp: arriva la sezione dei contatti online di recente

Un'interessante novità è stata scovata in queste ore all'interno dell'ultima beta dell'app WhatsApp per dispositivi Android. Di che...

Cambiamenti climatici: perché l’inflazione può influenzarli?

Negli ultimi decenni, l'inflazione è diventata una delle principali preoccupazioni economiche a livello globale. Allo stesso tempo, i...