Gli Alieni sono già tra Noi: Teoria dei “Criptoterrestri” secondo uno Studio di Harvard

Date:

Share post:

Un recente studio condotto da ricercatori di Harvard e della Montana Technological University ha sollevato l’ipotesi che gli alieni potrebbero essere già presenti sulla Terra, vivendo tra noi senza essere riconosciuti. Flavio Vanetti, giornalista del Corriere della Sera e esperto di ufologia, ha discusso di questa teoria durante un’intervista radiofonica con Daniele Bossari.

 

La Teoria dei Criptoterrestri

Il termine “criptoterrestri” si riferisce a esseri extraterrestri che si nascondono tra noi. Secondo lo studio, questi esseri potrebbero avere un aspetto così simile agli umani da poter vivere indisturbati sul nostro pianeta. Questa teoria non è del tutto nuova, ma è stata recentemente avvalorata da uno studio di Harvard, che cerca di spiegare i fenomeni aerei non identificati (UAP) o UFO.

Studi e Scoperte

I ricercatori Tim Lomas, Brendan Case e Michael Paul Masters hanno esaminato numerosi avvistamenti inspiegabili, proponendo che gli alieni potrebbero essere nostri coabitanti sulla Terra o provenire da universi paralleli, con la capacità di attraversare dimensioni. La teoria dei criptoterrestri offre una possibile spiegazione per i fenomeni aerei non identificati osservati negli ultimi anni.

Razze Aliene e il loro Comportamento

Esistono diverse catalogazioni di razze aliene basate su testimonianze di incontri con questi esseri. Tra queste, i rettiliani, i pleiadiani e i nordici, che si dice siano molto simili agli esseri umani. Questi alieni potrebbero mescolarsi con noi per evitare interazioni dirette, temendo possibili reazioni umane.

 

Scopi dei Criptoterrestri

Gli scopi di questi criptoterrestri potrebbero essere vari: studiare l’umanità, utilizzare le risorse del pianeta o persino creare una comunità nascosta. Le ipotesi sono numerose e spaziano dall’uso di basi sotterranee e caverne oceaniche, fino a stabilirsi in luoghi inaccessibili come i vulcani o la Luna.

Riflessioni sull’Esistenza di Vita Aliena

Dal punto di vista scientifico, appare improbabile che l’uomo sia l’unica forma di vita nell’universo. La Terra possiede caratteristiche uniche che permettono lo sviluppo della vita, ma l’immensità dell’universo suggerisce che altre forme di vita potrebbero esistere. Alcuni studiosi ipotizzano che la vita sulla Terra potrebbe essere stata creata da esseri extraterrestri, come suggerito nel film “Prometheus” di Ridley Scott.

Sebbene queste teorie siano affascinanti, rimangono speculative e basate su avvistamenti non confermati. Tuttavia, l’interesse della comunità scientifica, specialmente da istituzioni prestigiose come Harvard, suggerisce che la ricerca della vita extraterrestre continuerà a essere un campo di studio rilevante. La presenza di noti astrofisici come Avi Loeb a Harvard contribuisce a dare credibilità a queste teorie, aprendo nuove possibilità nella comprensione della vita nel cosmo e, forse, sulla nostra stessa Terra.

Foto di Albert Antony su Unsplash

Federica Vitale
Federica Vitalehttps://federicavitale.com
Ho studiato Shakespeare all'Università e mi ritrovo a scrivere di tecnologia, smartphone, robot e accessori hi-tech da anni! La SEO? Per me è maschile, ma la rispetto ugualmente. Quando si suol dire "Sappiamo ciò che siamo ma non quello che potremmo essere" (Amleto, l'atto indovinatelo voi!)

Related articles

Diagnosi di autismo attraverso il microbioma intestinale: una nuova frontiera nella ricerca medica

La diagnosi di autismo è una sfida complessa che richiede un'analisi approfondita del comportamento e dello sviluppo del...

Hai vinto un iPhone 15 Pro: attenzione all’e-mail truffa

Avete ricevuto un'e-mail in cui vi viene comunicato che siete stati selezionati per vincere un iPhone 15 Pro...

Cambiamento climatico e terremoti: esplorando le connessioni nascoste

Negli ultimi decenni, il cambiamento climatico è diventato un argomento centrale di discussione tra scienziati, politici e il...

Misteriosa “Cicatrice” su Marte Più Grande del Grand Canyon

L'Agenzia Spaziale Europea (ESA) ha rilasciato nuove fotografie di una vasta "cicatrice" sulla superficie marziana, Aganippe Fossa, rivelando...