Tè Kukicha: un tesoro giapponese per la salute, quasi più del matcha

Date:

Share post:

Il Tè Kukicha, noto anche come “Tè dei Rametti” o “Tè Twig”, è una varietà unica e salutare di tè giapponese che offre una vasta gamma di benefici per la salute. Ottenuto principalmente dalle foglie di tè verde, ma anche dai rametti e dai gambi della pianta del tè, questa bevanda ha guadagnato popolarità non solo per il suo sapore delicato, ma anche per le sue proprietà benefiche. Meno noto in Occidente, ma addirittura più prezioso per la salute, è il tè kukicha a basso contenuto di teina e ricchissimo di antiossidanti.

Questa bevanda contiene solo un decimo della teina contenuta nel tè verde. La ragione sta nei tempi di raccolta: questo particolare tè viene raccolto tra autunno e inverno, periodo in cui la concentrazione di teina e caffeina è bassa. Per questo motivo il tè kukicha è indicato anche per i bambini, e può essere consumato in qualsiasi momento della giornata, anche di sera, senza causare disturbi al sonno.

 

Tè Kukicha, cos’è questa bevanda e fa bene per la nostra salute?

È prodotto principalmente utilizzando le foglie più giovani della pianta del tè, insieme ai rametti e ai gambi che spesso vengono scartati durante la produzione di altri tipi di tè. Questi rametti e gambi, tuttavia, sono ricchi di sostanze benefiche, rendendo il Tè Kukicha una preziosa fonte di nutrienti. È ricco di antiossidanti, vitamine e minerali essenziali che contribuiscono al benessere generale dell’organismo. Contiene polifenoli, tra cui catechine, che possono aiutare a combattere i danni dei radicali liberi e a proteggere le cellule dai danni. Inoltre, è una fonte di vitamine del gruppo B e vitamina C, fondamentali per sostenere il sistema immunitario e la salute generale.

Il consumo regolare di Tè Kukicha è associato a una serie di benefici per la salute. Aiuta a sostenere la salute cardiaca, riducendo il rischio di malattie cardiovascolari grazie alla presenza di antiossidanti che favoriscono la dilatazione dei vasi sanguigni e la riduzione del colesterolo LDL. Inoltre, può contribuire a migliorare la salute digestiva grazie alle sue proprietà alcalinizzanti e alla presenza di fibre che favoriscono il movimento intestinale e la salute del microbiota.

Grazie alla presenza di aminoacidi come la teanina, il Tè Kukicha ha anche effetti calmanti sull’umore e sul sistema nervoso. La teanina è nota per favorire la produzione di onde alfa nel cervello, che sono associate a uno stato di rilassamento e calma mentale. Questo lo rende una bevanda ideale per ridurre lo stress e migliorare la concentrazione e la chiarezza mentale. A differenza del matcha, che è noto per la sua alta concentrazione di caffeina, il Tè Kukicha offre un livello di caffeina più moderato, rendendolo una scelta ideale per coloro che desiderano beneficiare degli effetti del tè verde senza gli effetti stimolanti eccessivi. Inoltre, grazie alla sua ricchezza di antiossidanti, può contribuire a combattere l’infiammazione nel corpo e a proteggere le cellule dai danni.

Il Tè Kukicha è apprezzato non solo per i suoi benefici per la salute, ma anche per il suo gusto distinto e versatile. Ha un sapore leggermente dolce e erbaceo, con note legnose che lo distinguono dagli altri tè verdi. Può essere consumato caldo o freddo ed è una base eccellente per bevande miste e ricette culinarie, aggiungendo un tocco unico a piatti dolci e salati. Con il suo profilo nutrizionale ricco di antiossidanti, vitamine e minerali, è una scelta eccellente per coloro che desiderano migliorare la propria salute e il proprio benessere in modo naturale. Con la sua versatilità e il suo gusto distintivo, il Tè Kukicha merita sicuramente un posto nella routine quotidiana di chiunque cerchi un modo per prendersi cura di sé in modo delizioso e salutare.

Immagine di freepik

Annalisa Tellini
Annalisa Tellini
Musicista affermata e appassionata di scrittura Annalisa nasce a Colleferro. Tuttofare non si tira indietro dalle sfide e si cimenta in qualsiasi cosa. Corista, wedding planner, scrittrice e disegnatrice sono solo alcune delle attività. Dopo un inizio su una rivista online di gossip Annalisa diventa anche giornalista e intraprende la carriera affidandosi alla testata FocusTech per cui attualmente scrive

Related articles

L’Aumento Senza Precedenti della CO2: Un Allarme per il Clima Globale

L'aumento dell'anidride carbonica (CO2) nell'atmosfera è oggi un fenomeno di grande preoccupazione per scienziati e ambientalisti di tutto...

L’autismo e i microbi intestinali: una connessione profonda

L'autismo è un disturbo neurosviluppale complesso che colpisce la comunicazione sociale, i comportamenti ripetitivi e la capacità di...

Prospettive sulla terapia genica per la sindrome del “bambino bolla”

La sindrome del "bambino bolla", scientificamente nota come epidermolisi bollosa (EB), è una malattia genetica rara e devastante...

Nuova speranza per il cancro al cervello: scoperta nell’immunoterapia

Il cancro al cervello, una malattia complessa e spesso devastante, ha da tempo sfidato gli sforzi della comunità...