Recensione Epomaker x AULA F75: tastiera meccanica compatta

Date:

Share post:

Epomaker x AULA F75 è una piccola tastiera meccanica dalle dimensioni relativamente compatte, grazie al formato 75%, che propone al pubblico un design moderno, ma allo stesso tempo perfettamente allineato con lo standard a cui siamo solitamente abituati. Scopriamola meglio da vicino con la nostra recensione completa.

 

Design e Estetica

Il prodotto viene oggi commercializzato in diverse varianti, tutte differenziate da colori dei tasti unici nel loro genere, ma in grado comunque di condividere la base della tastiera stessa. Questa ha una struttura gasket con chassis esterno in plastica, un materiale resistente e flessibile allo stesso tempo, che punta forte sulla portabilità. Le dimensioni appaiono sin da subito ridotte, infatti raggiungono 322,7 x 143,2 x 43,1 millimetri, per un peso di circa 1,023 kg (con incluso cavo e ricevitore).

Sulla superficie non troviamo display di alcun tipo, come su altre tastiere Epomaker, apprezziamo tuttavia la presenza dei comodi piedini reclinabili, utili per raggiungere inclinazioni differenti, andando difatti a personalizzare l’esperienza per l’utente finale, rendendo la tastiera decisamente più comoda nell’utilizzo quotidiano.

 

Hardware e Specifiche

Epomaker x AULA F75 è una tastiera meccanica hot-swappable in formato 75% (80 tasti complessivi), di base ciò sta a significare che i tasti e gli switch sono facilmente intercambiabili da parte dell’utilizzatore, offrendo quindi tantissime combinazioni differenti, atte a personalizzare il prodotto a piacimento (acquistando ad esempio componenti di terze parti a 2 o 3 pin).

Gli switch sono LE0B0G Repear, presentano una corsa complessiva di 4 millimetri, sono sufficientemente silenziosi, e grazie alla struttura della tastiera a cinque strati, riescono ad attutire alla perfezione la pressione rendendola facilmente utilizzabile in ogni ambiente, anche lavorativo con altre persone. I keycaps, che ricordiamo sono facilmente intercambiabili, sono di base in tre colorazioni differenti, atti proprio a offrire una buona personalità alla Epomaker x AULA F75, oltre ad una buona dose di colore. Il font è sobrio ed elegante, perfettamente allineato con gli standard delle tastiere più classiche; il profilo Cherry double-shot presenta una leggera concavità nella parte centrale, per favorire il corretto alloggiamento del dito, e rendere la digitazione molto più fluida.

Nell’utilizzo quotidiano la tastiera si è rivelata essere una valida compagna di lavoro, proprio per la sua silenziosità, ma anche per la possibilità di scrivere testi lunghissimi senza il minimo affaticamento. Dietro i tasti e gli switch si trova il LED RGB (fino a 16,8 milioni di colori) che porta ad una buona illuminazione del prodotto (con giochi di luce personalizzabili), peccato che l’orientamento verso sud, e keycap così importanti, vadano a minare la visione della luce nella maggior parte degli ambiti di utilizzo.

La Epomaker x AULA F75 può essere utilizzata in tre modi differenti: connessione diretta via USB-C, tramite dongle wireless 2.4GHz (incluso in confezione e da collegare a porta USB-A), oppure via bluetooth. Effettuare lo switch tra le varie modalità è possibile sfruttando il selettore posto sulla superficie, nell’angolo superiore-destro si trova una piccola rotella il cui funzionamento è inizialmente allocato per la regolazione del volume, ma è anch’essa personalizzabile.

Come era facilmente intuibile, il modello recensito integra una batteria da 4000mAh completamente ricaricabile (e non removibile), che porta ad una autonomia complessiva più che adeguata. Tutto dipende dal livello di illuminazione e dalla tipologia di utilizzo, ma in media immaginando un uso quotidiano di circa 5/6 ore in bluetooth, sarà necessario ricaricarla dopo circa 2 settimane.

 

Epomaker x AULA F75 – conclusioni

In conclusione Epomaker x AULA F75 è una tastiera molto interessante, adatta sopratutto agli utenti che sono alla ricerca di un prodotto elegante, versatile, facilmente trasportabile ed in grado di essere utilizzabile sia per il gaming più sfrenato (grazie ad una ridotta latenza), che per lunghissime sessioni di scrittura. L’essere personalizzabile, data la natura hot-swappable, la rende ancora più interessante.

Il prezzo di vendita, sul sito ufficiale di Epomaker è di soli 69,99 dollari, con spedizione gratuita dalla Cina (ma senza dazi doganali) e tantissimi metodi di pagamento accettati (sia le principali carte di credito che PayPal).

Epomaker x AULA F75

69,99 dollari
8.2

Estetica e Design

8.5/10

Ergonomia Tasti

8.5/10

Funzioni

8.0/10

Batteria

8.0/10

Prezzo

8.0/10

Pros

  • Ottimo prezzo
  • Tasti ergonomici e silenziosi
  • Design elegante
  • Materiali di qualità
  • Buona autonomia

Related articles

Sorprendente legame tra batteri intestinali e devastanti malattie degli occhi

Gli occhi sono da sempre considerati le finestre dell'anima, ma quello che potrebbe sorprenderci è che il loro...

Il grande trucco comportamentale che ti aiuterà a vivere al meglio la tua vita

Tutti noi desideriamo vivere una vita ricca di significato, soddisfazione e successo. Ma spesso, nella frenesia quotidiana, perdiamo...

Enotria The Last Song cambia i piani: rinviato a causa di Elden Ring

Enotria The Last Song è a mani basse uno dei soulslike più attesi e desiderati degli ultimi mesi, sia...

Piante che “Parlano”: La Straordinaria Comunicazione tra Piante Svelata dagli Scienziati

Alice nel paese delle meraviglie non era così lontana dalla realtà con i suoi fiori canterini. Gli scienziati...